email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Francia

Gran Premio Sopadin della miglior sceneggiatura a Dragon Boat

di 

- La sceneggiatura di Clément Koch vince il premio Sopadin. Appels d'air di Pauline Mauroux ha la meglio nella categoria Junior

Gran Premio Sopadin della miglior sceneggiatura a Dragon Boat
Lo sceneggiatore Clément Koch (© ECI)

Il premio Sopadin della miglior sceneggiatura ha annunciato ieri il palmarès della sua 30a edizione. Il Gran Premio è stato assegnato a Dragon Boat, una sceneggiatura di Clément Koch (rivelatosi con la sua pièce Sunderland che è stata adattata sul grande schermo l’anno scorso con il titolo Qui c'est les plus forts? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e co-autore anche del telefilm Les Fusillés, premio del pubblico al festival di Luchon 2015) ambientata in una piccola città dell’est della Francia dove un gruppo di donne si ritrova una volta a settimana per remare su una strana imbarcazione cinese a forma di dragone. Hanno avuto tutte il cancro al seno, che continua a minacciarle. Se il programma ha l’obiettivo di impedire la recidiva, è per loro anche un modo per esorcizzare la paura che si portano dentro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La giuria presieduta da Julie Gayet ha attribuito il suo Premio speciale a On a volé Mona Lisa di Carole Giacobbi e Stéphane Vauthier, che racconta il furto della Gioconda al Louvre nel 1911 da parte di un giovane specchiaio italiano motivato dall’amore per sua figlia.

Quanto al 19° Premio junior della miglior sceneggiatura, la vittoria è andata a Appels d'air di Pauline Mauroux che si immerge nella Romania del 1972 al fianco di un movimento femminista clandestino che si sviluppa all’università contro il decreto 770 che vietava l’aborto e obbligava le donne ad avere almeno quattro figli entro i 40 anni.  

Si segnala inoltre, sul fronte Junior, che un premio speciale della Giuria è andato a Sarah Malléon per The Magnificent Gégé (due giovani ragazzi in Martinica che cercano di sfondare nel mondo dei combattimenti di galli), mentre Jean-Loup Pochoy ha ottenuto una menzione speciale per Les aliénés (nel 1938, un’immigrata spagnola viene internata a forza in un istituto dove la giovane studentessa parigina che l’ama si fa assumere per organizzare la sua evasione).

Ricordiamo che il Gran Premio 2015, De toutes mes forces [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Chad Chenouga (leggi l’articolo), è attualmente in post- produzione (esce in Francia il 15 marzo 2017), così come Ava [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Léa Mysius
scheda film
]
di Léa Mysius (news - premio Junior 2014), mentre Compte tes blessures [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Morgan Simon
scheda film
]
di Morgan Simon (premio speciale della giuria Junior 2014) ha ottenuto una menzione speciale nella sezione Nuovi registi a San Sebastian e uscirà in Francia il 1° febbraio prossimo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy