email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

IDFA 2016 Premi

Nowhere to Hide eletto campione dell'IDFA

di 

- L'ultimo film di Zaradasht Ahmed racconta la vita di un infermiere iracheno in un arco di cinque anni

Nowhere to Hide eletto campione dell'IDFA
Nowhere to Hide di Zaradasht Ahmed

La 29ma edizione dell'IDFA si concluderà domenica 27 novembre, ma i suoi premi sono stati già consegnati ieri sera al teatro Stadsschouwburg. Nowhere to Hide [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del regista curdo-norvegese Zaradasht Ahmed, che ha debuttato a livello internazionale come parte della sezione competitiva internazionale del festival, ha ricevuto il premio al Miglior Film Documentario.

Girato in Iraq centrale, Nowhere to Hide è incentrato su un infermiere che lavora nell'ospedale locale di Jalawla. Quando l'esercito iracheno si ritirò nel 2013 a causa dei gruppi militanti, la popolazione fuggì - accompagnata dalla maggior parte del personale ospedaliero. Sharif fu uno dei pochi a restare e a filmare le vittime. Quando l'ISIS entrò a Jalawla nel 2014 e infine conquistò la città, Sharif continuò a filmare - anche durante la fuga, riprendendosi mentre portava in salvo la sua famiglia. Il film è stato prodotto dalla società norvegese Ten Thousand Images, in co-produzione con Pasaremos e Mantaray Film.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il documentario cinese Still Tomorrow di Jian Fan ha vinto il Premio Speciale della Giuria dell'IDFA a un Film Documentario. Il Premio al Miglior Documentario Olandese è andato a Reber Dosky per Radio Kobanî, mentre Stranger in Paradise [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Guido Hendrikx, che ha aperto il festival (per saperne di più), ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria dell'IDFA a un Documentario Olandese.

Numerosi altri premi sono stati assegnati ieri sera (vedi elenco sotto). Il vincitore del Premio del Pubblico VPRO IDFA sarà annunciato domenica, l'ultimo giorno dell'evento.

Di seguito la lista completa dei vincitori:

Miglior Film Documentario
Nowhere to Hide [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Zaradasht Ahmed (Norvegia/Svezia)

Premio Speciale della Giuria a un Film Documentario
Still Tomorrow - Jian Fan (Cina)

Miglior Documentario Olandese
Radio Kobanî - Reber Dosky (Olanda)

Premio Speciale della Giuria a un Documentario Olandese
Stranger in Paradise [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Guido Hendrikx (Olanda)

Premio DocLab alla Narrazione Digitale
Death Tolls Experience – Ali Eslami (Iran)

Premio DocLab Non-Finzione Coinvolgente
Deprogrammed - Mia Donovan (Canada)

Premio IDFA per la Prima Apparizione
Who We Were - Sine Skibsholt (Danimarca)

Premio Speciale della Giuria per la Prima Apparizione
Plastic China - Jiu-liang Wang (Cina)

Premio al Miglior Documentario di Media Lunghezza
Death in the Terminal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Tali Shemesh e Asaf Sudry (Israele)

Premio Speciale della Giuria a un Documentario di Media Lunghezza
Come Back Free - Ksenia Okhapkina (Estonia)

Premio al Miglior Documentario Studentesco
When Will This Wind Stop - Aniela Astrid Gabryel (Polonia)

Premio Speciale della Giuria a un Documentario Studentesco
Close Ties - Zofia Kowalewska (Polonia)

Miglior Documentario per Bambini
Rocknrollers - Daan Bol (Olanda)

Premio Speciale della Giuria a un Documentario per Bambini
Naomi’s Secret - Saskia Gubbels (Olanda)

Premio Documentario Prins Bernhard Cultuurfonds
Ester Gould

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy