email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMI Estonia

Il premio cinematografico annuale della critica estone va a The Days that Confused

di 

- L'energico film d'esordio di Triin Ruumet ha conquistato i critici del Paese con il suo approccio audace, giovanile e ribelle

Il premio cinematografico annuale della critica estone va a The Days that Confused
The Days that Confused di Triin Ruumet

L'annuale Premio Neitsi Maali ("Vergine Maali") dell'Associazione Giornalisti Cinematografici Estoni al Miglior Film dell'Anno è stato assegnato all'energica opera prima di Triin Ruumet, The Days that Confused [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Triin Ruumet
scheda film
]
.

The Days that Confused presenta un racconto storico fittizio dell'Estonia capitalista dei primi anni '90, quando la voglia di arricchirsi in fretta era nella mente di tutti, e niente era proibito per raggiungere tale obiettivo. La colonna sonora tira fuori l'esagerata nu-disco estone e le adrenaliniche canzoni del tempo dai più oscuri meandri della memoria. Il film ha un atteggiamento molto lassista nei confronti della narrazione, e si basa più che altro sul ricreare l'atmosfera caotica di quei tempi. È stato definito dalla critica un approccio coraggioso, giovanile e ribelle al cinema. The Days that Confused ha iniziato il suo circuito dei festival a Karlovy Vary l'anno scorso, in cui vinse una Menzione Speciale della Giuria nella sezione East of the West.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Gli altri candidati per il premio comprendono il film The Spy and the Poet [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Toomas Hussar, Polar Boy di Anu Aun e Pretenders [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Vallo Toomla. La lista è completata da un cortometraggio animato di Ülo Pikkov intitolato Empty Room.

Oltre al Neitsi Maali, sono stati consegnati altri due premi. Il titolo di Giornalista Cinematografico dell'Anno è andato a Maria Ulfsak, montatrice della sezione cinematografica del settimanale estone Eesti Ekspress, mentre l'Uscita in Sala dell'Anno è andata al distributore lituano A-One Films, per l'acclamato Vi presento Toni Erdmann [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Maren Ade
scheda film
]
di Maren Ade.

Il Neitsi Maali è il premio cinematografico più longevo dell'Estonia, istituito nel 1993. Sebbene venga assegnato da 24 anni, quest'anno è stato particolarmente degno di nota, poiché era la prima volta che andava a una regista donna. Infatti, le donne sembravano dominare quest'anno, in quanto sia il Premio Giornalista Cinematografico che il Premio Uscita in Sala hanno avuto destinatari femminili.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy