email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia / Israele / Portogallo / Giappone / Canada

Israele, Lisbona, Tokyo, Toronto: il cinema italiano attraversa il mondo

di 

- Tra aprile e maggio numerose rassegne portano i titoli italiani in tour nei mercati internazionali

Israele, Lisbona, Tokyo, Toronto: il cinema italiano attraversa il mondo
Fai bei sogni di Marco Bellocchio

Sette città d’Israele per sette film italiani in un tour che parte il 1° aprile per concludersi l’8. E’ la quarta edizione di Cinema Italia, organizzato dall'Associazione Culturale Adamas Italia-Israele in stretta collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Tel Aviv e di Haifa e realizzato con il sostegno di Istituto Luce Cinecittà - Filmitalia, della Cineteca di Bologna, della Municipalità di Tel Aviv-Giaffa e della Municipalità di Haifa, e con la collaborazione delle cineteche di Tel Aviv, Haifa, Gerusalemme, Holon, Herzliya, Sderot e Rosh Pina. Il programma di quest’anno prevede i titoli di maggior successo sia al box office che nei festival internazionali: si va da Fai bei sogni [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Marco Bellocchio
scheda film
]
di Marco Bellocchio e Fuocoammare [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
di Gianfranco Rosi a Indivisibili [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Edoardo de Angelis
scheda film
]
di Edoardo De Angelis, Pericle il Nero [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Mordini
scheda film
]
di Stefano Mordini, Le Ultime cose [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Irene Dionisio, Veloce come il vento [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Matilda De Angelis
intervista: Matteo Rovere
scheda film
]
di Matteo Rovere, fino alla commedia campione d’incassi Quo Vado? [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
di Gennaro Nunziante.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ricchissima di titoli la 10a Edizione di 8½ - Festa do Cinema Italiano di Lisbona, Portogallo, organizzato dal 5 al 13 aprile dall'Associazione Il Sorpasso con il sostegno dell'Ambasciata d'Italia e dell'Istituto di Cultura. Cinque titoli nella sezione competitiva, Un bacio [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ivan Cotroneo, Fiore [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Claudio Giovannesi
scheda film
]
di Claudio Giovannesi, Orecchie [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alessandro Aronadio
scheda film
]
di Alessandro Aronadio, Piuma [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Roan Johnson, La ragazza del mondo [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Marco Danieli
scheda film
]
di Marco Danieli. E ben 14 nella sezione Panorama: 7 minuti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michele Placido
scheda film
]
di Michele Placido, Che vuoi che sia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Edoardo Leo, Le Confessioni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Roberto Andò
scheda film
]
di Roberto Andò, Fai bei sogni di Marco Bellocchio, Indivisibili di Edoardo De Angelis,  Lasciati andare di Francesco AmatoIn guerra per amore [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Pierfrancesco Diliberto aka PifVeloce come il vento di Matteo Rovere, Tommaso [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Kim Rossi Stuart, La stoffa dei sogni [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gianfranco Cabiddu, Smetto quando voglio - Masterclass [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Sydney Sibilia, Se Dio vuole [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Edoardo Falcone, Qualcosa di nuovo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Cristina Comencini, Perfetti sconosciuti [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Paolo Genovese

La sezione Altre Visioni della rassegna portoghese ospita invece documentari che hanno già attraversato festival prestigiosi, come My Italy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bruno Colella, Spira Mirabilis [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti, Le Ultime cose di Irene Dionisio, e l’opera seconda di Alessandro Comodin, I tempi felici verranno presto [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

Dal 29 aprile al 5 maggio il Festival del Cinema Italiano di Tokyo, che si tiene presso la prestigiosa Asahi Hall di Ginza, durante la Golden Week, periodo dell’anno dedicato in Giappone agli eventi speciali. Il Festival, organizzato da Istituto Luce – Cinecittà in partnership con il colosso editoriale giapponese Asahi Shimbun, l’Ambasciata Italiana e l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, è diventato negli anni un evento di riferimento per la produzione italiana contemporanea. Protagonisti sono Marco Bellocchio e Paolo Virzì, con i loro ultimi film, rispettivamente Fai bei sogni e La pazza gioia [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Paolo Virzì
scheda film
]
, e alcuni titoli della loro filmografia come Buongiorno, notte [+leggi anche:
trailer
intervista: Marco Bellocchio, regista …
scheda film
]
e Il regista di matrimoni, per Bellocchio e Tutti i santi giorni [+leggi anche:
trailer
intervista: Luca Marinelli
scheda film
]
e Caterina va in città [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
per Virzì. Tra gli altri titoli della stagione 2016, Le Confessioni di Roberto Andò, Fiore di Claudio Giovannesi, Indivisibili di Edoardo De Angelis, Piuma di Roan Johnson, Questi giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Giuseppe Piccioni, Smetto quando voglio - Masterclass di Sydney Sibilia, La vita possibile [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ivano De Matteo, Che vuoi che sia di Edoardo Leo, l’anteprima di Tutto quello che vuoi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Francesco Bruni. Nel corso delle passate edizioni sono arrivati a Tokyo più di 100 talent italiani, e sono stati venduti ai distributori giapponesi più di 30 titoli. La media di pubblico supera ogni anni i 14.000 spettatori.

Alcuni importanti documentari italiani infine sono stati selezionati a Hot Docs, il Festival Internazionale del Documentario di Toronto che si svolge dal 27 aprile al 7 maggio. Si tratta di The Challenge [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Yuri Ancarani nella sezione Magnificent Obsessions, mentre in World Showcase troviamo Liberami [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Federica Di Giacomo (Miglior Film nella sezione Orizzonti della Mostra di Venezia 2016) e L'Ultima spiaggia [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thanos Anastopoulos
scheda film
]
di Thanos Anastopoulos e Davide Del Degan (Séances Spéciales al Festival de Cannes 2016 e Miglior Documentario agli Hellenic Film Academy Awards 2017). Hot Docs è il più grande festival di documentari del Nord America, ogni anno presenta una selezione di oltre 150 documentari all'avanguardia dal Canada e da tutto il mondo. Attraverso i suoi programmi, Hot Docs offre una opportunità di mercato e di networking per i professionisti del documentario.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy