email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BIF&ST 2017

Amelio, Ardant, Schlöndorff e Konchalovskij tra gli ospiti del Bif&st

di 

- L’ottava edizione del Bari International Film Festival è in programma dal 22 al 29 aprile, presieduto per la prima volta dalla regista Margarethe von Trotta

Amelio, Ardant, Schlöndorff e Konchalovskij tra gli ospiti del Bif&st
Le divan de Staline di Fanny Ardant

Anteprime internazionali, un concorso con 10 titoli da tutto il mondo, una competizione opere prime e seconde italiane, una lezione di cinema al giorno, e poi eventi speciali, ospiti illustri, tributi, e da quest’anno anche un laboratorio teatrale. Un programma sempre più ricco, quello del Bif&st – Bari International Film Festival, la cui ottava edizione si svolgerà dal 22 al 29 aprile, diretto come sempre da Felice Laudadio e per la prima volta sotto la presidenza della regista tedesca Margarethe von Trotta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sono 9 i film che saranno proiettati in anteprima italiana assoluta o mondiale al Teatro Petruzzelli: tra questi, La tenerezza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gianni Amelio
scheda film
]
 di Gianni Amelio, storia di due famiglie in una Napoli inedita, con Elio Germano e Micaela Ramazzotti; il titolo britannico Codice Unlocked [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Michael Apted, un racconto di spionaggio con interpreti Noomi Rapace e Orlando Bloom; la coproduzione franco-portoghese Le divan de Staline [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Fanny Ardant con Gérard Depardieu ed Emmanuelle Seigner; Return to Montauk [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Volker Schlöndorff (Germania, Francia, Irlanda) e Miss Sloane [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di John Madden, con Jessica Chastain (Stati Uniti, Francia).

Il Panorama Internazionale vede 10 film in concorso (la giuria è composta da 30 spettatori e presieduta dall’attrice Chiara Caselli) e 2 fuori concorso, in anteprima italiana o internazionale. Si va da Carole Matthieu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Louis-Julien Petit con Isabelle Adjani e la coproduzione serbo-indiana Land of the Gods [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Goran Paskaljević
scheda film
]
 di Goran Paskaljevic, a El otro hermano [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Israel Adrián Caetano con Angela Molina e Leonardo Sbaraglia, En amont du fleuve [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marion Hänsel
scheda film
]
 di Marion Hänsel con Olivier Gourmet e Sergi López, e Their Finest [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lone Scherfig
scheda film
]
 di Lone Scherfig con Gemma Arterton e Jeremy Irons. Anteprima mondiale per il titolo italiano in gara: è Tutto quello che vuoi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Francesco Bruni, con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano, Donatella Finocchiaro. Fuori concorso, De premier [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Erik van Looy e Nobili bugie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Antonio Pisu, con Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini Gianni Morandi.

Nel concorso opere prime e seconde italiane, 12 titoli che saranno valutati da una giuria del pubblico presieduta dal segretario generale della Fipresci Klaus Eder. Per citarne alcuni: In guerra per amore [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
 di Pierfrancesco DilibertoIl padre d’Italia [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fabio Mollo
scheda film
]
 di Fabio MolloLa ragazza del mondo [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Marco Danieli
scheda film
]
 di Marco DanieliOmicidio all’italiana [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Maccio CapatondaOrecchie [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alessandro Aronadio
scheda film
]
 di Alessandro Aronadio e Smetto quando voglio - Masterclass [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Sydney Sibilia.

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) ha inoltre assegnato i suoi premi, che saranno consegnati giorno per giorno: Miglior regista a Claudio Giovannesi per Fiore [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Claudio Giovannesi
scheda film
]
, Miglior produttore ad Attilio De Razza e Pierpaolo Verga per Indivisibili [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Edoardo de Angelis
scheda film
]
, Miglior sceneggiatura a Francesca Archibugi e Paolo Virzì per La pazza gioia [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Paolo Virzì
scheda film
]
, film che si aggiudica anche il premio della Miglior attrice protagonista (Valeria Bruni Tedeschi), Riccardo Scamarcio Miglior attore protagonista per Pericle il nero [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Stefano Mordini
scheda film
]
, e molti altri.

A tenere le 9 Lezioni di cinema, in programma tutti i giorni, saranno quest’anno Andrej Konchalovskij, Alessandro Gassmann, Greta Scacchi, Pupi Avati, Carlo ed Enrico Vanzina, Dario Argento, Fanny Ardant e Margarethe von Trotta, Jacques PerrinVolker Schlöndorff. Tra gli eventi speciali e tributi di questa edizione, una serie di quattro film dedicati ad Antonio Gramsci a 80 anni dalla scomparsa, e un'iniziativa di Medici senza frontiere che porterà a Bari #Milionidipassi Experience, un’occasione per il pubblico di immedesimarsi, con speciali visori a 360 gradi, nell'esperienza dei migranti. Al Laboratorio di montaggio cinematografico guidato dal montatore Roberto Perpignani, si affiancherà quest’anno anche un Laboratorio teatrale, condotto dal regista Francesco Giuffré e incentrato sull’adattamento per la scena di Delitto e castigo di Dostoevskij. Tra i convegni, si segnala infine quello dedicato a “Il sottoprogramma MEDIA di Europa Creativa e il settore dell’animazione”. 

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.