email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Spagna

Due registe trionfano al D'A

di 

- La cineasta israeliana Hadas Ben Aroya vince nella sezione Talents con People that are not me, la tedesca Nele Wohlatz si aggiudica il premio della critica per El futuro perfecto

Due registe trionfano al D'A
La cineasta israeliana Hadas Ben Aroya durante la cerimonia (© D’A Film Festival)

Il frequentatissimo e applauditissimo D’A Film Festival di Barcellona ha assegnato i suoi premi sabato scorso, 6 maggio, dopo dieci intensi giorni di cinema d’autore, libero e indipendente. Le donne hanno dominato una manifestazione che ha premiato due registe: People That Are Not Me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
è l’opera prima della israeliana Hadas Ben Aroya, che si è aggiudicata il premio del miglior film della sezione Talents (dotato di 6.000 euro) grazie a questa vivace radiografia della gioventù del suo paese, plasmata attraverso un personaggio scritto e incarnato dalla regista stessa (leggi la news sul film). La giuria della critica ha premiato invece l’artista tedesca residente in Argentina Nele Wohlatz, per la produzione girata in quel paese El futuro perfecto.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Un’altra cineasta molto applaudita è stata Carla Simón, che ha registrato il tutto esaurito per la proiezione del suo Verano 1993 [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carla Simón
scheda film
]
, che ha chiuso la manifestazione. Biglietti esauriti anche per Elena Martín con il suo Júlia ist [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elena Martín
scheda film
]
, che entusiasma la gente che ha fatto un Erasmus e ci si identifica. Entrambi i film usciranno in Spagna a giugno, distribuiti da Avalon.

Altri premi del D’A 2017 sono andati a Enrique Baró, il cui primo lungometraggio, La película de nuestra vida [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Enrique Baró
scheda film
]
, presentato in prima mondiale all’ultimo festival di Siviglia, ha ottenuto qui una menzione speciale della giuria della critica. Il film sarà nelle sale spagnole dal 23 giugno, grazie a Márgenes Distribución.

Dal canto suo, il filippino Lav Diaz è stato ricompensato con il premio del Pubblico, che ha votato il suo The Woman Who Left (ultimo Leone d’Oro a Venezia: leggi la news) davanti a 20th Century Woman di Mike Mills (Stati Uniti), Júlia ist, Free Fire [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, diretto da Ben Wheatley (Regno Unito), e il documentario Converso [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del navarrese David Arratibel (Spagna).

D’A 2017 Palmarès:

Premio Talents D’A 2017
People That Are Not Me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Hadas Ben Aroyas (Israele)

Premio della critica
El futuro perfecto – Nele Wohlatz (Argentina)

Menzione speciale
La película de nuestra vida [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Enrique Baró
scheda film
]
– Enrique Baró (Spagna)

Premio del pubblico
The Woman Who Left – Lav Diaz (Filippine)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy