email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

NIFFF 2017

Il NIFFF come trampolino per le produzioni cinematografiche elvetiche

di 

- Il festival di Neuchâtel accoglie per il secondo anno consecutivo una selezione di film svizzeri di genere nella sezione non competitiva Amazing Switzerland

Il NIFFF come trampolino per le produzioni cinematografiche elvetiche
Hidden Reserves di Valentin Hitz

Il NIFFF (Neuchâtel International Fantastic Film Festival) svela i titoli della sezione non competitiva Amazing Switzerland, ricettacolo del meglio del cinema fantastico elvetico: Rewind [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Pedro Joaquim, Hidden Reserves [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Valentin Hitz
scheda film
]
, una coproduzione austriaca, tedesca e svizzera diretta da Valentin Hitz, La stirpe di Orazio, di Riccardo Bernasconi e Francesca Reverdito, serie web interattiva coprodotta dalla RSI e da Studio Asparagus, Supermotor, cortometraggio di André Kuenzy e The Real Thing, progetto cinematografico educativo al crocevia dei generi creato da 70 ragazzi in collaborazione con vari professionisti del settore. Tra i cinque film selezionati, due sono proiettati in  prima mondiale. I cortometraggi svizzeri saranno invece accolti nella sezione competitiva a loro dedicata e potranno ambire al premio di 10'000 CHF offerto dalla SSR/Suissimage.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La 17esima edizione del NIFFF sarà anche marcata dalla presenza di Reverend Beat-Men, musicista, DJ, leader del gruppo psychobilly The Monsters e fondatore del label berlinese Voodoo Rhythm Records. Il Reverendo condividerà con il pubblico il suo universo attraverso una “carte blanche” decisamente stuzzicante. Per quanto riguarda le nuove tecnologie, il NIFFF è alla ricerca (deadline 15 giugno) di una webserie fantastica elvetica. I finalisti saranno invitati al festival per una sessione di pitching. Un’apposita giuria designerà la creazione che partirà direttamente in produzione. Il NIFFF si associa inoltre con il Geneva International Film Festival Tous Ecrans per presentare una Ghost House VR composta da quattro opere in realtà virtuale (create da dieci artisti svizzeri e uno francese): Ghost House (HEAD), Ximoan (HEAD), Sergent James (prodotto da Floéral Film e Digital Immersion) e Hell Eluja (Oniroforge).

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.