email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Svezia

Lo Swedish Film Institute concede €3 milioni per 17 nuovi film

di 

- Swoon dei registi svedesi Måns Mårlind e Björn Stein e Border del regista danese-iraniano Ali Abbasi ricevono le fette più sostanziose del fondo

Lo Swedish Film Institute concede €3 milioni per 17 nuovi film
Superswede di Henrik Jansson-Schweizer

Lo Swedish Film Institute ha assegnato €3 milioni a 17 nuovi film, sei dei quali sono lungometraggi e 11 corti. Swoon [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Måns Mårlind e Björn Stein
scheda film
]
dei registi svedesi Måns Mårlind e Björn Stein e Border [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ali Abbasi
scheda film
]
del regista danese-iraniano Ali Abbasi, che sono stati supportati anche dal Nordisk Film & TV Fond, riceveranno le fette più sostanziose del fondo locale: €1 milione e €900.000, rispettivamente.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Superswede era il soprannome della leggenda svedese delle corse automobilistiche Ronnie Peterson, il soggetto dell’omonimo documentario del regista svedese Henrik Jansson-Schweizer che Mia Sohlman produrrà per Nice Drama. Con sceneggiatura di Morgan Jensen, il film è descritto come un viaggio epico ai tempi in cui le corse automobilistiche erano note per il loro glamour, audacia, eroismo e grande business. E’ uno sport che in dieci anni ha ucciso più di 12 piloti, compreso Peterson stesso (morto in un incidente a Monza nel 1978).

Il produttore svedese David Herdies, di Momento Film, e il produttore georgiano Lasha Khalvashi realizzeranno Horizon [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tinatin Kajrishvili
scheda film
]
del regista-sceneggiatore georgiano Tinatin Kajrishvili, "un dramma coniugale intimo sulla gestione della perdita". Il film segue Georgi che, quando apprende della volontà di sua moglie di lasciarlo, fugge su un'isola deserta. Lei lo raggiunge per arrivare a una sorta di accordo, ma sebbene sia turbata dalla sua vita, trova difficile abbandonarlo.

Infine, The Miracle of the Sargasso Sea [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, una coproduzione della svedese Drago Films (Olle Wirenhed) e la greca Homemade Films, sarà guidata dal regista greco Syllas Tzoumerkas. Sceneggiato da Youla Boudali e Tzoumerkas, il film ritrae l’asociale Rita, che uccide suo fratello bullo e cerca di farlo passare per un suicidio. Un’ispettrice di polizia corrotta che indaga sul caso dovrà trovare una via d'uscita sia per Rita che per se stessa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy