email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LOCARNO 2017 Selezione ufficiale

Il Festival del film Locarno annuncia la ricca programmazione della sua 70esima edizione

di 

- Orgoglioso di una tradizione che gli permette quest’anno di soffiare ben 70 candeline, il Festival del film di Locarno (2-12 agosto) cambia pelle grazie ad un nuovo e attesissimo QG: il PalaCinema

Il Festival del film Locarno annuncia la ricca programmazione della sua 70esima edizione
Freedom di Jan Speckenbach

Sebbene fiero di un percorso che gli ha permesso di resistere al di la delle mode e delle persone (presidenti, direttori,…) il Festival del film Locarno è cosciente di quanto l’innovazione sia importante. Dopo anni di attesa verrà quindi quest’anno inaugurato l’imponente PalaCinema dotato di tre sale per un totale di 800 posti a sedere. Un vento di novità accompagnato dalla ristrutturazione del mitico cinema Ex Rex ribattezzato GranRex Auditorium Leopard Club. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
LIM Internal

Ad arricchire queste allettanti premesse, la presenza anche quest’anno di invitati di prim’ordine come il mitico regista francese Jean-Marie Straub (che riceverà il Leopardo d’onore alla carriera), Olivier Assayas (presidente della giuria del Concorso internazionale), Natassja Kinski (invitata d’onore alla retrospettiva Jacques Tourneur) o ancora Adrien Brody (Leopard Club Award) e Mathieu Kassovitz (excellence Award Moët&Chandon).

17 i film selezionati nel Concorso internazionale fra i quali ben 11 europei (di cui 2 coproduzioni). I temi trattati quest’anno sono tanto variati quanto personali: da La Telenovela errante di Raúl Ruiz e Valéria Sarmiento, film girato nel 1990 che vede la luce a distanza di quasi 30 anni!, a Ta peau si lisse [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Denis Côté
scheda film
]
 (coproduzione fra Canada e Svizzera) di Denis Côté, che ritraccia il percorso di due culturisti. Come detto tanti i film europei che ci faranno viaggiare dalla Francia (uno fra tutti l’atteso Madame Hyde [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Serge Bozon
scheda film
]
 di Serge Bozon), alla Germania (Freiheit di Jan Speckenbach), passando per l’Italia (Gli asteroidi [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Germano Maccioni
scheda film
]
 di Germano Maccioni) e la Romania (Charleston [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andrei Creţulescu
scheda film
]
di Andreï Cretulescu), fino in Danimarca (Winter Brothers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elliott Crosset Hove
intervista: Hlynur Pálmason
scheda film
]
 di Hlynur Pálmason). Due quest’anno i film svizzeri in concorso: Goliath [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dominik Locher
scheda film
]
di Dominik Locher e il già citato Ta peau si lisse (coprodotto col Canada).

Due anche i film svizzeri che avranno l’onore di essere proiettati sulla Piazza Grande (leggi la news) senza dimenticare l’immancabile Panorama Suisse che propone il meglio del cinema elvetico dell’ultimo anno. Da non perdere infine il nuovo film dell’”enfant terrible” del teatro svizzero Milo Rau The Congo Tribunal [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 che sarà proiettato in prima mondiale alla Semaine de la critique.

Concorso Internazionale

Good Luck [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Ben Russell (Francia/Germania)
La telenovela errante - Raúl RuizValéria Sarmiento (Cile)
Lucky – John Carroll Lynch (Stati Uniti)
Madame Hyde [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Serge Bozon
scheda film
]
 – Serge Bozon (Francia/Belgio)
Mrs. Fang [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Wang Bing (Francia/Cina/Germania)
Dragonfly Eyes – Xu Bing (Cina/Stati Uniti)
Ta peau si lisse [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Denis Côté
scheda film
]
 – Denis Côté (Canada/Svizzera)
Winter Brothers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elliott Crosset Hove
intervista: Hlynur Pálmason
scheda film
]
 – Hlynur Pálmason (Danimarca/Islanda)
Duty [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Annemarie Jacir (Palestina/Francia/Colombia/Norvegiia/Qatar/UAE)
9 Doigts [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: F.J. Ossang
scheda film
]
 – FJ. Ossang (Francia)
As boas maneiras [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 – Juliana RojasMarco Dutra (Brasile/Francia)
Charleston [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Andrei Creţulescu
scheda film
]
– Andreï Cretulescu (Romania/Francia)
Did You Wonder Who Fired The Gun? – Travis Wilkerson (Stati Uniti)
En el séptimo día – Jim MacKay (Stati Uniti)
Freedom [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jan Speckenbach
scheda film
]
– Jan Speckenbach (Germania/Slovacchia)
Gemini – Aaron Katz (Stati Uniti)
Gli asteroidi [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Germano Maccioni
scheda film
]
– Germano Maccioni (Italia)
Goliath [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dominik Locher
scheda film
]
Dominik Locher (Svizzera)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.