email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2017 Settimana Internazionale della Critica

Una Settimana della Critica all’insegna della ricerca, le donne e i giovani

di 

- Presentato a Roma il programma della 32a edizione della sezione parallela e autonoma della Mostra di Venezia, che si terrà dal 30 agosto al 9 settembre 2017

Una Settimana della Critica all’insegna della ricerca, le donne e i giovani
Drift di Helena Wittmann

“Continuare a dissodare il terreno del possibile senza abbandonare il gusto della ricerca”, inteso quest’ultimo come “il piacere di cercare i film, quelli in grado di mettere tutto in discussione”, e soprattutto “essere disponibili allo stupore”. E’ la linea editoriale dichiarata quest’anno dalla commissione di selezione della Settimana Internazionale della Critica guidata dal delegato generale Giona A. Nazzaro, la cui 32a edizione si terrà parallelamente alla Mostra di Venezia dal 30 agosto al 9 settembre. Sette opere prime in concorso e due eventi speciali, tutti in anteprima mondiale, con una schiacciante presenza di film europei e di voci femminili (“le donne viaggiano con un bagaglio più leggero, non hanno nostalgia per il cinema del passato, fanno film più sensuali e divertenti”, specifica Nazzaro), per un programma 2017 in cui “ogni film ha un’identità visiva e narrativa forte, diversa”, e dove spiccano, tra i temi trattati, le inquietudini giovanili.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film d’apertura viene dal Regno Unito, Pin Cushion [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Deborah Haywood, una favola nera tutta al femminile ambientata nella periferia della classe operaia inglese, “un film crudele e colorato” (stando sempre alle parole del delegato generale) a metà tra Angela Carter e Ken Loach. Due i titoli italiani selezionati: in concorso, Il cratere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Silvia Luzi, Luca Bellino
scheda film
]
di Luca Bellino e Silvia Luzi, “un film d’osservazione ambientato a Napoli, ma lontano da qualsiasi colore locale”, su un padre che sogna per sua figlia un futuro da star neomelodica; e come film di chiusura, fuori concorso, Veleno [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, opera seconda di Diego Olivares sullo sfondo della Terra dei fuochi e con interpreti Luisa Ranieri e Massimiliano Gallo.

Dalla Germania arriva Drift [+leggi anche:
trailer
intervista: Helena Wittmann e Theresa …
scheda film
]
di Helena Wittmann, “un film che si vede con i timpani”, che segue il viaggio di una donna attraverso due continenti e promette un’esperienza sensoriale forte; lo zampino tedesco è presente anche nel titolo turco The Gulf [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emre Yeksan
scheda film
]
di Emre Yeksan, che racconta la Turchia odierna in un paesaggio fantascientifico (leggi la news), in Sarah joue un loup garou [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Katharina Wyss
scheda film
]
della svizzera Katharina Wyss, un film tra cinema, teatro e opera, e in Temporada de caza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Natalia Garagiola
scheda film
]
dove l’argentina Natalia Garagiola si misura con estrema sicurezza con un mondo di maschi in lotta fra loro (produce anche la Francia). Il “film punk” di quest’anno è Team Hurricane [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Annika Berg
scheda film
]
della danese Annika Berg, che si immerge nel mondo delle adolescenti native digitali e nei loro giochi con le immagini in movimento, mentre si preannuncia “film scandalo” di questa edizione il francese Les Garçons sauvages [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bertrand Mandico
scheda film
]
di Bertrand Mandico, un “febbricitante sogno erotico dove i capitani coraggiosi di Kipling si innamorano dei marinai di Genet”, tra scienze occulte e cambiamenti di sesso, a bordo di un vascello spettrale.

Si ricorda, infine, la seconda edizione di SIC@SIC (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della Critica) che propone anche quest’anno una selezione di sette cortometraggi di autori italiani esordienti, e due eventi speciali, tutti presentati in prima mondiale.

Il programma della 32a Settimana Internazionale della Critica:

Concorso

Il cratere [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Silvia Luzi, Luca Bellino
scheda film
]
- Luca Bellino, Silvia Luzi (Italia)
Drift [+leggi anche:
trailer
intervista: Helena Wittmann e Theresa …
scheda film
]
- Helena Wittmann (Germania)
Les Garçons sauvages [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bertrand Mandico
scheda film
]
- Bertrand Mandico (Francia)
The Gulf [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emre Yeksan
scheda film
]
- Emre Yeksan (Turchia/Germania/Grecia)
Sarah joue un loup garou [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Katharina Wyss
scheda film
]
- Katharina Wyss (Svizzera/Germania)
Team Hurricane [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Annika Berg
scheda film
]
- Annika Berg (Danimarca)
Temporada de caza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Natalia Garagiola
scheda film
]
- Natalia Garagiola (Argentina/Usa/Germania/Francia/Qatar)

Evento speciale – Film d’apertura

Pin Cushion [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Deborah Haywood (Regno Unito)

Evento speciale – Film di chiusura

Veleno [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Diego Olivares (Italia)

SIC@SIC (cortometraggi)

Adavede - Alain Parroni
Due - Riccardo Giacconi
Les fantômes de la veille - Manuel Billi
Il legionario - Hleb Papou
MalaMènti - Francesco Di Leva
Piccole italiane - Letizia Lamartire
Le visite - Elio Di Pace

Evento speciale – Cortometraggio d’apertura

Nausicaa – L’altra Odissea - Bepi Vigna

Evento speciale – Cortometraggio di chiusura

L’ultimo miracolo - Enrico Pau

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy