email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM Francia

Le prix du succès: libertà fratricida

di 

- Un giovane artista, nuovo ricco della classe operaia, cerca di sfuggire alla morsa dei suoi familiari. Un film di successo di Teddy Lussi-Modeste

Le prix du succès: libertà fratricida
Tahar Rahim e Roschdy Zem in Le prix du succès

"La famiglia inibisce, e prima o poi crea problemi". Esistente da tempo immemorabile, il tema dei legami di sangue e delle reti affettive che impediscono di diventare indipendenti ha ispirato al regista francese Teddy Lussi-Modeste il suo secondo lungometraggio, il cui ingrediente principale è in linea con la sua celebre pellicola Jimmy Rivière [+leggi anche:
trailer
intervista: Teddy Lussi-Modeste
scheda film
]
, che lo aveva reso noto nel 2011. Ma con Le prix du succès [+leggi anche:
trailer
intervista: Teddy Lussi-Modeste
scheda film
]
, distribuito oggi nei cinema francesi da Ad Vitam e che vedrà la sua première internazionale a Toronto nella sezione Special Presentation, il regista riesce senza problemi a realizzare un film più popolare, interpretato da eccellenti attori già noti nel panorama cinematografico (Tahar Rahim, Roschdy Zem e Maïwenn), senza tuttavia rinunciare al suo intento intellettuale.  

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
Les Arcs November Internal

Creando un mix perfetto tra commedia e dramma, il film riprende con un fascino moderno la tematica universale dei disordini creati dall’emancipazione del nucleo familiare, in particolare attraverso la rottura fratricida, inserendola nel contesto contemporaneo dell’impatto che una famiglia della classe proletaria può avere quando si ritrova improvvisamente ricca, grazie al talento artistico di uno dei suoi membri.

Questa "gallina dalle uova d’oro", che offre una casa ai suoi genitori, firma assegni per rendere migliore la loro vita e quella delle sue sorelle e gira in Ferrari, è Brahim (Tahar Rahim, in un ruolo perfetto per lui), una giovane stella del cabaret arrivata a un punto di svolta nella sua carriera, poichè deve ora riconfermare il successo del suo primo spettacolo. In particolare, il suo successo è in parte dovuto all’aiuto del fratello maggiore Mourad (un fantastico Roschdy Zem). Onnipresente ("sono suo fratello, il suo manager, il suo produttore, il suo avvocato, il suo autista"), quest’ultimo non esita a tirare fuori il manganello in presenza di fan inopportuni, a fare a pugni con i detrattori e a invadere la vita privata del suo fratellino organizzando (senza avvertirlo) delle grandi feste a casa sua. E gestisce anche gli affari e fa delle scelte sospette in relazione alla carriera di Brahim.

Ingaggiato da un agente artistico molto più professionale (Grégoire Colin), Brahim ha difficoltà a rompere il cordone ombelicale con l’amato fratello. Ma la storia d’amore con la sua direttrice di scena Linda (una sobria Maïwenn), che la famiglia fa fatica ad accettare ("abbiamo fatto dei sacrifici, è una donna che non fa per te") lo aiuterà a spiccare il volo. Una scelta presa molto male ("hai tradito la tua famiglia per il denaro", "non dimenticare che se sei diventato famoso è solo grazie a me") da Mourad, che, in preda alla collera, reagisce in maniera violenta. Ha inizio, allora, una guerra fredda tra fratelli...

Facendo leva su un’ottima sceneggiatura scritta dal regista insieme a Rebecca Zlotowski, Le prix du succès dà prova di semplicità ed efficacia, utilizzando un ritmo veloce e creando degli intrecci con agilità. L’interpretazione eccellente e la credibilità del mondo dei suoi "nuovi ricchi" provenienti dai sobborghi più poveri (da notare la presenza nel cast del rapper Sultan) permettono al film di mantenere alla perfezione il connubio tra realismo e distacco, in linea con il suo personaggio principale, che si aggira nel suo ambiente d’origine e lo osserva senza farsi notare e che cerca di far ridere portando in scena realtà ancora più cupe, ai confini tra i due mondi. Dove, a volte, "i nemici sono le persone che più amiamo".

Prodotto da Kazak Productions, Le prix du succès è distribuito su scala mondiale da Indie Sales.

(Tradotto dal francese da Giulia Gugliotta)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.