email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SUNDANCE 2018 Concorso World Cinema Dramatic

Tiempo compartido: un resort con un pizzico di Shining e The Lobster

di 

- Il secondo film del regista messicano Sebastián Hofmann è un horror ammaliante e surreale, presentato in anteprima mondiale al Sundance

Tiempo compartido: un resort con un pizzico di Shining e The Lobster
R.J. Mitte in Tiempo compartido

C'è molto da apprezzare nell'inquieto Tiempo compartido [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Sebastián Hofmann, presentato in anteprima nel concorso World Cinema Dramatic del Sundance Film Festival e ora in proiezione nella sezione Voices del Festival di Rotterdam, anche se il conto finale non è del tutto all'altezza del dramma psicologico di alta qualità che lo precede. La seconda fatica dello sceneggiatore-regista di Halley (2012) è un mix di commedia dell'assurdo e horror barocco che vede il viaggio di una famiglia in un resort in multiproprietà andare terribilmente storto quando un presunto alloggio da sogno ha una doppia prenotazione. È un errore onesto? O è qualcosa di più sinistro in questo resort tropicale che ha qualcosa dell'Overlook Hotel di Stanley Kubrick e dell’hotel per single di The Lobster [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
di Yorgos Lanthimos?

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Che le cose siano decisamente strane è preannunciato nel prologo che vede Andres (Miguel Rodarte), che si riprende da un trauma non specificato, crollare mentre partecipa a una corsa coi sacchi padre-figlio. Cinque anni dopo, lavora nella lavanderia del resort dove sua moglie Gloria (Montserrat Maranon) vende multiproprietà. È frustrato, e non perché sia stato relegato a personaggio secondario da quando una giovane famiglia capitanata da Luis Gerardo Méndez, star di Club of Crows, si è presa la scena. Méndez interpreta Pedro, che arriva al resort con sua moglie Eva (Cassandra Ciangherotti), per scoprire che Abel (Andrés Almeida) e la sua famiglia hanno prenotato lo stesso appartamento. Naturalmente, non ci sono altre stanze disponibili: ma perché solo Pedro sembra turbato dal fatto che ora devono condividere l'alloggio? Se si aggiungono i corsi di formazione per vendere multiproprietà guidati dalla star di Breaking Bad R.J. Mitte, dove Gloria è la pupilla, verrà fuori una satira surreale e anticapitalista, specialmente quando i fenicotteri rosa diventano un motivo ricorrente.

Ma il puzzle si fa sempre più complesso, tanto che alla fine provoca qualche sconcerto. È chiaro che Andres e Pedro sono spiriti affini, ma Tiempo compartido è anche un riferimento al fatto che sono la stessa persona in corpi diversi, o è la loro paranoia e sfiducia il tema universale? È difficile da dire. Hofmann è un cineasta così fine che probabilmente ha la risposta, ma ha anche reso la chiave dei segreti difficile da trovare, almeno a una prima visione.

Tiempo compartido è una coproduzione messicano-olandese-britannico di Piano, Circe FilmsAl-Film e Jorge Arturo Fong Fong, venduta nel mondo dall’americana Paradigm Talent Agency.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy