email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Francia

Les Invisibles di Louis-Julien Petit in post-produzione

di 

- Audrey Lamy, Corinne Masiero, Noémie Lvovsky, Déborah Lukumuena, Sarah Suco, Pablo Pauly e Fatsah Bouyahmed nel cast di questa produzione Elemiah

Les Invisibles di Louis-Julien Petit in post-produzione
Le attrici Audrey Lamy, Corinne Masiero e Noémie Lvovsky

Dopo le riprese svoltesi nel nord della Francia a gennaio e febbraio, Les Invisibles [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Liza Benguigui
scheda film
]
, secondo lungometraggio di finzione cinematografica di Louis-Julien Petit dopo Discount [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(premio del pubblico ad Angoulême nel 2014, vincitore a Bari), e suo terzo film se si conta Carole Matthieu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(prodotto per la televisione), è in fase di post-produzione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel cast figurano Audrey Lamy (nominata al César 2011 della miglior promessa per Tout ce qui brille [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, sugli schermi di recente anche in Simon et Théodore [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e sul set a marzo di Rebelles), Corinne Masiero (nominata al César 2013 della miglior attrice per Louise Wimmer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
; vista in Un sapore di ruggine e ossa [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jacques Audiard
intervista: Jacques Audiard
scheda film
]
; prossimamente nelle sale in Vent du Nord [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Walid Mattar
scheda film
]
), Noémie Lvovsky (nominata al César 2013 della miglior attrice per Camille redouble [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e sei volte dal 2002 nella categoria del miglior ruolo secondario; nelle sale il prossimo settembre in Un peuple et son roi e in Les estivants), Déborah Lukumuena (César del miglior ruolo secondario femminile e premio Lumières della rivelazione nel 2017 per Divines [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Houda Benyamina
scheda film
]
), Sarah Suco (notata fra gli altri in Aurore [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
; nelle sale il mese prossimo in Comme des garçons) e Pablo Pauly (nominato al César e al premio Lumières 2018 della miglior promessa per Patients [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
; nelle sale nel secondo semestre in Marche ou crève), con la partecipazione di Fatsah Bouyahmed (In viaggio con Jacqueline [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
).

Scritta dal regista, in collaborazione con Marion Doussot (Numéro Une [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Claire Lajeunie, a partiredal libro di quest’ultima, Sur la route des invisibles, la sceneggiatura è centrata su Envol, un centro di accoglienza per donne senzatetto, che deve chiudere a seguito di una decisione comunale. Rimangono solo tre mesi alle assistenti sociali per reinserire, costi quel che costi, le donne di cui si occupano: falsificazioni, raccomandazioni, bugie... D'ora in poi, tutto è permesso!

Prodotto da Liza Benguigui per la società parigina Elemiah (già associata ai film precedenti del regista), Les Invisibles è coprodotto da France 3 Cinéma. Pre-acquistato da Canal+, Ciné+ e Numéro 23, il lungometraggio è anche sostenuto da Pictanovo e da Fimalac Information. La musica sarà composta da Laurent Perez Del Mar (nominato ai premi Lumières 2017 della sua specialità per La tartaruga rossa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e che la distribuzione in Francia sarà assicurata da Apollo Films.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy