email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ISTITUZIONI Francia

Terzian lascia il CNF

di 

Dopo nove anni alla direzione della Commissione Nazionale per il Cinema (CNF), organismo incaricato della promozione delle riprese nelle regioni francesi, il produttore Alain Terzian ha deciso di lasciare la propria poltrona. In attesa dell’elezione del suo successore, in occasione del prossimo di Amministrazione previsto per il 15 settembre prossimo, gli interrogativi si moltiplicano riguardo alla credibilità e alla mancanza di mezzi del CNF in un contesto generale segnato da un aumento di spostamento dei set.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Presidente dell’Unione dei produttori di Films (UPF), Alain Terzian che dirige la società Alter Films non ha voluto sollecitare un nuovo mandato a capo del CNF. Sostituito da Frédéric Brillon (Epithète Production) come rappresentante dell’UPF al consiglio di amministrazione, lascia le sue funzione in un momento particolarmente importante per il CNF. L’organismo di promozione usufruisce di solamente 600mila euro come budget annuale, una cifra irrisoria per riuscire a frenare lo spostamento dei set. Attualmente quasi un film su due si svolge in parte all’estero, mentre tre anni fa la proporzione era del 15 per cento.
Inoltre la Commissione Nazionale per il Cinema ha visto cambiare la propria struttura fino ad allora gestita dall’UPF e dall’USPA (Unione sindacale dei produttori dell’audiovisivo). Oggi si sono aggiunti anche un rappresentante della Camera Sindacale dei Produttori ed Esportatori del cinema francese (CSPEFF) e uno del Sindacato dei Produttori Indipendenti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy