email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia

Visioni dal Mondo, Milano capitale del documentario

di 

- Dal 13 al 16 settembre l’importante appuntamento con il cinema del reale, madrina Lorenza Indovina. Oltre 30 anteprime italiane e internazionali e una sezione industry

Visioni dal Mondo, Milano capitale del documentario
Blindly Dancing di Fabio Palmieri

Torna a Milano dal 13 al 16 settembre, il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, quarta edizione dell’importante appuntamento con il cinema del reale, aperto al pubblico con ingresso gratuito organizzato dalla società di produzione Frankieshowbiz, con la direzione artistica di Fabrizio Grosoli. Questa edizione si terrà presso la Triennale di Milano, sede principale della rassegna, il centro culturale Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci. Madrina della quarta edizione del Festival sarà l’attrice e regista Lorenza Indovina.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Oltre 30 anteprime italiane e internazionali tra i titoli selezionati per il concorso Storie dal mondo contemporaneo su più di 150 film iscritti, i titoli internazionali pluripremiati ai più prestigiosi festival nel mondo e i titoli fuori concorso della migliore produzione cinematografica italiana contemporanea.

Ospite d’onore del festival Costanza Quatriglio, documentarista e regista, che terrà una masterclass e riceverà il Premio Visioni dal Mondo. Tra le attesissime anteprime, il Festival prevede la programmazione di Wall di Cam Christiansen, primo film documentario di animazione prodotto dal National Film Board of Canada. The School in the Cloud di Jerry Rothwell affronta il tema dell’istruzione e dell’educazione attraverso il web, Transformer di Michael Del Monte, narra e affronta il tema dell’identità di genere. Con Exit, la regista Karen Winther racconta nel film il suo viaggio di ricerca per trovare le motivazioni che l’hanno indotta ad abbandonare il passato di militanza estremista. 

Per la sezione Panorama Italiano Fuori Concorso, attesa la proiezione di 7 Women, il film documentario prodotto e diretto da Yvonne Sciò, viaggio nel mondo delle donne che si confessano all’obiettivo della regista. Nucleo centrale di questa edizione si conferma il concorso Storie dal mondo contemporaneo, rivolto ai giovani cineasti italiani, che vedrà la proiezione in anteprima assoluta di 13 titoli, selezionati tra gli oltre 150 documentari pervenuti. I titoli in concorso: Blindly Dancing di Fabio Palmieri, Due di Due di Noemi Salonia; I vetri tremanodi Alessandro Focareta; Il canto del maredi Claudia Neubern; Le cicale di Emiliano Mancuso e Federico Romano; L’ora d’acquadi Claudia Cipriani; Mauro da Budelli di Marco Tagliabue; Ogni cosa rosadi Patrizia Emma Scialpi, Fabiana Foschi, Ghila Cerniani, Giuseppe Costa; Sa Femina Accabadora - la dama della buona morte di Fabrizio Galatea; Scripta Manent di Giorgia Ripa; Strange Fish di Giulia Bertoluzzi; The Wash - La lavatrice di Tomaso Mannoni; Una gloriosa delegazione a Pyongyang di Pepi Romagnoli.

Oltre ai titoli già citati la sezione Panorama Internazionaleha selezionato How to build a Time Machine di Jay Cheel; Pick of The Litter di Dana Nachman e Don Hardy; Spaceship Earthdi Kevin McMahon; The Guardians di Billie Mintz; The School in The Cloud di Jerry Rothwell; Karl Marx City, di Petra Epperlein e Michael Tucker (distribuzione italiana: Wanted Cinema).

Per la sezione Panorama Italiano Fuori Concorso, in collaborazione con Rai Cinema e Rai Cultura, in programma Via Gallica: sulle orme dei Romani fra storia e archeologiaautore Keti Riccardi, regista Matteo Bardelli e My Home, In Libya [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Martina Melilli.

La sezione Industry Visioni Incontra, solo per accreditati a inviti ed esclusivamente dedicata al settore, coordinata da Cinzia Masòtina, si svolgerà il 13 e il 14 settembre di fronte a un parterre di professionisti del settore. 16 i progetti documentari italiani, ancora nella fase work in progress, selezionati, tra quelli iscritti al bando di concorso, che concorreranno per il premio “Visioni Incontra Migliore Progetto Documentario”. La sezione Visioni Incontra proporrà inoltre panel e workshop di approfondimento, riservati esclusivamente al settore del cinema e dell’audiovisivo, su tematiche particolarmente sensibili legate al documentario.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy