email print share on facebook share on twitter share on google+

FILM Italia

Recensione: Ötzi e il Mistero del Tempo

di 

- Miglior Film nella sezione Elements +6 del Giffoni Film Festival, il film di Gabriele Pignotta è stato girato in lingua inglese con protagonista l’irlandese Michael Smiley

Recensione: Ötzi e il Mistero del Tempo
Michael Smiley (destra) in Ötzi e il Mistero del Tempo

Il tempo? Ora sappiamo che non esiste. O almeno così ci hanno spiegato i fisici. Ma questo non significa che esso non continui ad esercitare il suo fascino su tutti noi. E cosa sono cinema e letteratura se non viaggi nel tempo, capaci di riportare al “qui e ora” episodi e persone del passato e del futuro, risvegliare fantasmi vampiri e mummie? Come la celeberrima mummia dell'Uomo del Similaun, protagonista di Ötzi e il Mistero del Tempo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Gabriele Pignotta, giudicato Miglior Film nella sezione Elements +6 all’edizione 2018 del Giffoni Film Festival. Prodotto da One More Pictures con Rai Cinema, questo mistery per ragazzi è girato in inglese, con la tedesca Beta Cinema che ne cura le vendite internazionali. In un mercato dominato dai cartoon hollywoodiani fare un film europeo dedicato ai pre-adolescenti è soprattutto un atto di coraggio. Ötzi e il Mistero del Tempo è un nobile tentativo di raccontare una bella storia con accenti storico-scientifici ma ammantati di magico e se non lascia a bocca aperta per gli effetti speciali - che non sono certo ad alto budget - la sua originalità e poesia possono certamente attrarre un pubblico tra i 6 e i 12 anni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nei panni piuttosto consunti di questo homo sapiens dell'età del rame c’è l’attore comico irlandese Michael Smiley, un viso ormai riconoscibile dopo le sue interpretazioni in The Lobster [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Yorgos Lanthimos
scheda film
]
, Ladri di cadaveri - Burke & Hare
 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Free Fire [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Smiley affianca il piccolo Diego Delpiano, attore bilingue di origine italiana che ha al suo attivo già numerose serie tv e film negli USA e in Italia. Nel film Delpiano è Skip, undicenne che vive a Bolzano con il padre Carl (Vinicio Marchioni un po’ fuori parte) ma sta per lasciare l’Alto Adige e i propri amici dopo la morte della madre antropologa e discendente di una famiglia di appassionati di magia. Skip va con gli amici Anna (Amelia Bradley) e Elmer (Judah Cousin) al museo archeologico a salutare la mummia Ötzi per l’ultima volta, ma accade qualcosa di magico. Ötzi si risveglia dopo 5000 anni ed è anche simpatico. Qui comincia l’avventura per il giovane terzetto, in fuga assieme al nuovo amico Ötzi, inseguiti dalla perfida streghetta Gelica (Alessandra Mastronardi, volto molto amato della fiction televisiva, qui alla sua prima volta da “cattiva”). Gelica vuole impossessarsi della mummia per sbloccare un’incantesimo che la sta facendo invecchiare rapidamente. Infatti Ötzi è uno sciamano (come hanno ipotizzato gli esperti nella realtà) capace di rallentare il tempo e Skip stesso scoprirà di avere doti simili. Sulla “via sciamanica” verso la quale è destinato, il bambino troverà il modo di elaborare il lutto per la morte della mamma.

Il film è dedicato appunto “alla magia di tutte le mamme” ed è stato fortemente voluto dalla produttrice Manuela Cacciamani, appassionata del genere puro e convinta che gli italiani lo abbiano sempre saputo fare, e che ha puntato senza esitazioni su un prodotto Fantasy & Adventures. I 1.000 ragazzi della giuria del Giffoni che hanno scelto il film dimostrano che c’è un genere Euro-Family che può catturare il loro entusiasmo. Manuela Cacciamani ha anche collaborato alla stesura del soggetto pensando proprio a un film che potesse essere fruibile da suo figlio e i suoi coetanei. One More Pictures ha deciso di distribuire autonomamente il film in Italia dall’8 novembre.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.