email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia

L'Île au trésor vince il 24° MedFilm Festival

di 

- La rassegna sul cinema del Mediterraneo premia anche il libanese The Swing e il tunisino Mon cher enfant. Premi alla carriera a Liliana Cavani e Dora Bouchoucha

L'Île au trésor vince il 24° MedFilm Festival
L'Île au trésor di Guillaume Brac

L'Île au trésor [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Guillaume Brac
scheda film
]
di Guillaume Brac è il vincitore del Premio principale “Amore e Psiche” per il Miglior Film della 24a edizione del MedFilm Festival tenutosi a Roma dal 9 al 18 novembre. Il documentario del regista francese, alla sua terza opera dopo due titoli di finzione, è stato scelto dalla giuria (composta da Anna Bonaiuto, Valia Santella, Patrizio Nissirio, Babak Karimi e Jacopo Quadri) per lo “sguardo partecipato ma privo di giudizio su uno spazio ricreativo che diventa teatro di un'umanità ricca e plurale”. Secondo la motivazione, la periferia francese è dal film raccontata al di là degli stereotipi, ma senza tacerne i conflitti e le contraddizioni. Il Premio Speciale della Giuria è andato invece a The Swing del libanese Cyril Aris, mentre quello per l’Espressione Artistica è stato assegnato a Mon cher enfant [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mohamed Ben Attia
scheda film
]
di Mohamed Ben Attia, già presentato in anteprima al Festival di Cannes nell’ambito della 50a Quinzaine des Réalisateurs.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Tra i premi collaterali, le Giurie degli Studenti Universitari hanno scelto Sibel [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Çağla Zencirci e Guillaume…
scheda film
]
di Cagla Zencirci e Guillaume Giovanetti, coproduzione tra Turchia, Francia, Germania e Lussemburgo già premiata a Locarno, che “si avvale di una carica filosofica e di un impianto stilistico di indubbia sensibilità e professionalità”, come si legge nella motivazione.

La rassegna presieduta da Ginella Vocca e diretta per la prima volta da Giulio Casadei, ha offerto un programma ricco,con 79 film provenienti da 34 Paesi. Ad aprire il festival, in concorso, il film siriano The Day I Lost My Shadow [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Soudade Kaadan
scheda film
]
di Soudade Kaadan, Leone del futuro a Venezia 75. A chiudere il festival, fuori concorso, il maestro israeliano Amos Gitai con A Tramway in Jerusalem [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Amos Gitai
scheda film
]
. Tra gli ospiti internazionali c’erano Meryem Benm'barek dal Marocco; l’iraniano Ali Mosaffa; Mónica Garcia dalla Spagna, Cagla Zencirci e Guillaume Giovanetti per la Turchia; Mohamed Ben Attia, Chiraz Laatiri, Azza Chaabouni, Latifa Doghri e Salem Trabelsi che rappresentavano la Tunisia; il tedesco Wolfgang Fischer; il danese Stefan Kruse; l’italiano Stefano Savona.

Il Medfilm Festival ha consegnato anche due Premi alla Carriera: alla regista Liliana Cavani, "per aver sempre inseguito la libertà e il dialogo, per il suo impegno intellettuale e morale contro la banalità e contro gli stereotipi femminili" e alla produttrice tunisina Dora Bouchoucha, "per aver usato il suo talento e il suo coraggio al servizio del cinema e di tutte le donne, da produttrice innovativa e inarrestabile in un settore in prevalenza maschile".

Ecco la lista completa dei vincitori del 24° MedFilm Festival:

Concorso Amore e Psiche

Miglior Film
L'Île au trésor [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Guillaume Brac
scheda film
]
- Guillaume Brac (Francia)

Premio Speciale della Giuria
The Swing - Cyril Aris (Libano)

Premio Espressione Artistica
Mon cher enfant [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mohamed Ben Attia
scheda film
]
- Mohamed Ben Attia (Tunisia/Belgio/Francia)

Premio Methexis - Miglior Cortometraggio
Brotherhood - Meryam Joobeur (Canada/Tunisia/Qatar/Svezia)

Premio Cervantes Roma per il Cortometraggio più creativo
Deer Boy - Katarzyna Gondek (Polonia/Belgio/Croazia)
Menzione Speciale
Aurore - Mael Le Mée (Francia)

Premi delle Giurie Universitarie

Miglior Film
Sibel [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Çağla Zencirci e Guillaume…
scheda film
]
- Cagla Zencirci, Guillaume Giovanetti (Turchia/Francia/Germania/Lussemburgo)

Menzione Speciale
L’Île au trésor - Guillaume Brac

Miglior Cortometraggio
Deer Boy - Katarzyna Gobdek

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy