email print share on facebook share on twitter share on google+

TORINO 2018 Industria

I premi dell’11° TFL Meeting Event

di 

- Assegnati nell’ambito del TorinoFilm Lab 15 premi a sostegno dello sviluppo, della produzione e della distribuzione di opere prime e seconde, per un valore totale di € 433.000

I premi dell’11° TFL Meeting Event
Foto di gruppo con i vincitori dei premi e lo staff del TorinoFilmLab 2018

I premi di produzione dell’11° TFL Meeting Event (23 e 24 novembre 2018, durante il Torino Film Festival) partono dall’Italia e viaggiano fino in Giappone, passando per Finlandia, Francia, Libano e Cina. I due TFL Production Award (di € 40.000 ciascuno) sono andati all’italiana Laura Samani per il suo progetto Small Body, presentato l’anno scorso nel programma ScriptLab (leggi la news), una fiaba gotica ambientata nella laguna di Marano, in Friuli, le cui riprese cominceranno alla fine del 2019 (produce l’italiana Nefertiti Film, coproduce la slovena Vertigo), e al finlandese Mikko Myllylahti per The Woodcutter Story (Aamu Film Company), già selezionato per il programma Next Step della Settimana della Critica di Cannes 2018, che si aggiudica anche il premio Amsterdam Post Lab, che comprende € 7.500 in servizi di post-produzione presso gli studi Filmmore e € 7.500 da utilizzare nel sound studio Warnier-Posta.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

I 4 TFL Production Award (di € 50.000 ciascuno) sono stati assegnati invece a Costa Brava, Lebanon di Mounia Akl, un progetto coprodotto da Libano, Francia, Svezia e Norvegia che si annuncia ambizioso e ricco di effetti visivi (Abbout Productions, Cinéma Defacto, Silver Films, Barentsfilm); The Settlers di Felipe Gálvez (Cile/Argentina/Danimarca) sul brutale genocidio degli indigeni Ona all’inizio del XIX secolo in Patagonia (producono Don Quijote Films, Rei Cine, Snowglobe Film); il progetto cinese Blood and Water di Jianjie Lin, in cui una famiglia affronta la possibilità di avere un secondo figlio, tra dramma sociale e thriller psicologico; e You Are There di Nicole Midori Woodford (Singapore/Giappone), con protagonista una giovane donna che comunica con l’aldilà.

“Quello che cercavamo era la sincerità dei progetti”, ci ha rivelato il regista iraniano Babak Jalali, ex alumno del TFL con il suo Land [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e quest’anno membro della giuria internazionale al fianco di Cameron Bailey, Teresa Cavina, Ankica Jurić Tilić e Paolo Moretti. “Abbiamo fatto particolare attenzione alle storie che avevano urgenza di essere raccontate, non necessariamente personali, ma che avessero passione e originalità nel modo in cui volevano essere rappresentate”. 

Tra gli altri premi assegnati al TFL 2018, i 3 TFL Audience Design Fund Award (€ 40.000 ciascuno), a supporto di strategie innovative per l’audience engagement al momento della distribuzione – i vincitori sono A Land Imagined [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Yeo Siew Hua, Made in Bangladesh di Rubaiyat Hossain e The Play di Alejandro Fernández Almendras – e il CNC Award(€ 8.000), dedicato allo sviluppo di uno dei progetti del programma ScriptLab, andato ad Alcarràs, il nuovo film della regista catalana Carla Simón.

Il TorinoFilmLab conta, ad oggi, una community di 700 professionisti del cinema cresciuti al suo interno, più di 40 partner internazionali, 93 film prodotti e 20 che entreranno in produzione nel 2019. 

Tutti i premi assegnati al TFL Meeting Event 2018: 

2 TFL Production Award
Small Body - Laura Samani (Italia/Slovenia) (€ 40.000)
The Woodcutter Story - Mikko Myllylahti (Finlandia) (€ 40.000)

4 TFL Co-Production Award
Costa Brava, Lebanon - Mounia Akl (Libano/Francia/Svezia/Norvegia) (€ 50.000)
The Settlers - Felipe Gálvez (Cile/Argentina/Danimarca) (€ 50.000)
Blood and Water - Jianjie Lin (Cina) (€ 50.000)
You Are There - Nicole Midori Woodford (Singapore/Giappone) (€ 50.000)

3 TFL Audience Design Fund Award
A Land Imagined [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Yeo Siew Hua (Singapore/Francia/Olanda) (€ 40.000)
Made in Bangladesh - Rubaiyat Hossain (Francia/Bangladesh/Danimarca/Portogallo) (€ 40.000)
The Play - Alejandro Fernández Almendras (Cile/Francia/Repubblica Ceca/Corea del Sud) (€ 40.000)

CNC Award (€ 8.000)
Alcarràs - Carla Simón (Spagna)
Menzione speciale
The Root Crown - Katarzyna Gondek (Polonia)

Hamilton Behind The Camera Award – Talent for the Future (€ 5.000)
Therefore I Am - Wregas Bhanuteja (Indonesia)

Amsterdam Post Lab Award
The Woodcutter Story - Mikko Myllylahti

Digital Production Challenge II Award
Thanatos - E del Mundo (Filippine/Stati Uniti)

Sub-ti Award
Titanic Ocean - Konstantina Kotzamani (Grecia)

Sub-ti Access Award
Three - Juanjo Giménez (Spagna/Francia)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.