email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Italia

La Svizzera italiana ospite d’onore al Noir in Festival

di 

- La Ticino Film Commission parteciperà a un workshop alla 28ma edizione del Noir in Festival per presentare le potenzialità della Svizzera quale partner cinematografico

La Svizzera italiana ospite d’onore al Noir in Festival
Nadia Dresti e Michela Pini della Ticino Film Commission, e Alessandro Marcionni della Radiotelevisione svizzera, relatori del workshop

Si svolgerà venerdì 7 dicembre, nell’ambito del 28° Noir in Festival attualmente in corso tra Milano e Como, il workshop “Svizzera: un partner da scoprire”, realizzato in collaborazione con AGICI- Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive Indipendenti. Alla luce del rinnovato accordo di coproduzione tra i due paesi e ricordando il successo di pellicole come Mister Felicità [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
di Alessandro Siani (che ha generato un indotto economico in Ticino di oltre 268.000 CHF in tre giorni di riprese) e del recente Il mangiatore di pietre di Nicola Bellucci, si valuteranno progetti e tecnicalità di un modello sostenibile per la coproduzione europea a vantaggio di un’industria culturale indipendente e aperta alle nuove sfide dell’internazionalizzazione. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L’incontro sarà presentato e moderato dal direttore del Festival, Giorgio Gosetti, e dalla presidente di AGICI, Marina Marzotto, e avrà come relatori Nadia Dresti e Michela Pini per la Ticino Film Commission, e Alessandro Marcionni per la Radiotelevisione svizzera

“Questo invito”, afferma Nadia Dresti, direttrice della Ticino Film Commission, “è un’ottima opportunità per far conoscere ulteriormente il nostro operato ai produttori italiani che costituiscono una risorsa importante quali partner di coproduzione per la Svizzera italiana. La Ticino Film Commission crede nel valore dell’italianità: un asse sul quale vogliamo investire in collaborazione con altri operatori culturali italofoni”.

“Il Noir e Como offrono un’importante opportunità per tutto il cinema e l’audiovisivo lombardo e non solo”, dichiara la presidente AGICI Marina Marzotto. “La prossimità del territorio è uno sprone al creare un mercato stabile della coproduzione Italia-Svizzera che come Associazione siamo desiderosi di coltivare e appoggiare. Ringraziamo la Ticino FC che ha subito aderito e contiamo sul fatto che l’incontro di quest’anno sia solo un primo passo ad una progettualità completa e continuativa”.

L’incontro si terrà al Teatro Sociale di Como (Sala Bianca) alle 10.30 ed è aperto al pubblico.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.