email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Italia / Svizzera

Chiara Bellosi batte il primo ciak di Palazzo di Giustizia

di 

- Prodotto da tempesta, il film drammatico della regista esordiente da lunedì sul set a Torino racconta una giornata di ordinaria giustizia in un grande tribunale italiano

Chiara Bellosi batte il primo ciak di Palazzo di Giustizia
La regista Chiara Bellosi, l'attrice Daphne Scoccia e il resto della squadra di Palazzo di Giustizia sul set (© tempesta)

tempesta, la società di produzione che ha portato al successo tutti i film di Alice Rohrwacher, incluso Lazzaro Felice [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alice Rohrwacher
scheda film
]
(Migliore Sceneggiatura al Festival di Cannes 2018), investe su un nuovo nome, quello di Chiara Bellosi. La regista esordiente è sul set da lunedì 4 marzo a Torino, per 5 settimane, per le riprese del dramma Palazzo di Giustizia [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
. Nel cast le non professioniste Bianca Leonardi e Sarah Short accanto a Daphne Scoccia (protagonista di Fiore [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Claudio Giovannesi
scheda film
]
di Claudio Giovannesi), Andrea Lattanzi, Nicola Rignanese, Giovanni Anzaldo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E’ una giornata di ordinaria giustizia in un grande tribunale italiano. Al centro, c’è un’udienza: sul banco degli imputati un giovane rapinatore e il benzinaio che, appena derubato, ha reagito, sparato e ucciso l’altro, giovanissimo, complice. C’è il rituale, c’è un linguaggio, ci sono le toghe. Ma noi vediamo anche (o soprattutto?) quello che sta fuori: i corridoi, gli uffici, il via vai feriale del tribunale, il rumore, il disordine. Le famiglie, figli e mogli degli imputati e delle vittime, fuori, in attesa.

Scritto dalla stessa regista, Palazzo di Giustizia si avvale della fotografia di Maurizio Calvesi e il montaggio di Stefano Cravero. La scenografia è di Giuliano Pannuti, i costumi di Loredana Buscemi. La società di Carlo Cresto-Dina produce con Rai Cinema, in coproduzione con la svizzera Cinedokké, con il supporto del MiBAC - Direzione Generale Cinema, il contributo del POR FESR Piemonte 2014-2020 - Azione III.3c.1.2 - bando "Piemonte Film TV Fund" e il sostegno di Torino Piemonte Film Commission. La distribuzione sarà curata da Istituto Luce Cinecittà.

Oltre a nuovi titoli per il cinema, tempesta sta sviluppando diversi progetti di serie TV, mentre tempesta UK, il ramo inglese della società, sta producendo Wildfire [+leggi anche:
recensione
intervista: Cathy Brady
scheda film
]
, lungometraggio d'esordio della regista Cathy Brady.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy