email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia / Stati Uniti

Riprese terminate per La vita davanti a sé di Edoardo Ponti

di 

- Protagonista del film girato in Puglia è Sophia Loren, nel ruolo che fu di Simone Signoret nella trasposizione del celebre romanzo omonimo di Romain Gary

Riprese terminate per La vita davanti a sé di Edoardo Ponti
Sophia Loren in La vita davanti a sé (© Greta de Lazzaris)

Sophia Loren, icona del cinema mondiale che compirà 85 anni a settembre, è la protagonista de La vita davanti a sé di Edoardo Ponti, le cui riprese sono appena terminate. Il regista (e figlio della Loren) ha girato il suo nuovo film in Puglia per circa 6 settimane, principalmente tra Bari e Trani.

La vita davanti a sé è la trasposizione ai giorni nostri di uno dei romanzi francesi più famosi del '900. L'autore Romain Gary nel 1975 vinse con questo romanzo - scritto con lo pseudonimo di Émile Ajar - il suo secondo Premio Goncourt. Il libro è diventato un best-seller internazionale, tradotto in tutto il mondo. La trasposizione cinematografica di Moshé Mizrahi, con Simone Signoret, vinse l'Oscar al miglior film straniero nel 1978.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sceneggiatura della versione italiana è di Ugo Chiti ed Edoardo Ponti, ed è ambientato nella città di Bari, dove Madame Rosa, un’anziana ex prostituta ebrea, accetta a malincuore di prendersi cura di Momo, un turbolento dodicenne di strada di origini senegalesi. I due sono diversi in tutto e per questo all’inizio il loro rapporto è molto conflittuale, ma inaspettatamente la loro relazione si trasformerà in una profonda amicizia. I due si renderanno infatti ben presto conto di essere anime affini, legate da un destino comune che cambierà le loro vite per sempre. Ad affiancare Sophia Loren nel ruolo di Momo c’è il piccolo Ibrahima Gueye. Nel cast anche Renato Carpentieri, Massimiliano Rossi, Babak Karimi, Abril Zamora.

La fotografia del film è firmata dal newyorkese Angus Hudson (che ha prestato la sua opera per Star Wars - Gli ultimi Jedi, Cashback, Assassin’s Creed); la scenografia è di Maurizio Sabatini (più volte collaboratore di Giuseppe Tornatore); i costumi di Ursula Patzak (con Mario Martone per Noi credevamo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
intervista: Mario Martone
scheda film
]
, Il giovane favoloso [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
scheda film
]
e il prossimo Il sindaco del Rione Sanità [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mario Martone
scheda film
]
), le acconciature di Enzo Angileri, (hairstylist a Hollywood di star come Charlize Theron e Jodie Foster); il make up del francese Frédérique Foglia (Lucy [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
, I fratelli Sisters [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Jacques Audiard
scheda film
]
, L’amica geniale
).

La vita davanti a sé è prodotto da Palomar, Impact Partners, Artemis Rising Foundation, Foothills Productions, Another Chapter Productions, Scone Investments, in collaborazione con Macaia Film, col supporto logistico della Fondazione Apulia Film Commission.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.