email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LOCARNO 2019 Locarno Pro

Celts vince il premio principale al First Look del Locarno Pro

di 

- La regista-scrittrice Milica Tomović riceve il premio principale per il progetto Celts, presentato al First Look del Locarno Pro sul cinema serbo

Celts vince il premio principale al First Look del Locarno Pro
I documentari Telenovela Greyscale in Color e Resisting Landscapes sono stati premiati anche nella sezione work-in-progress che quest'anno era dedicata al cinema serbo

Celts [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Milica Tomovic
scheda film
]
, diretto da Milica Tomović, è stato il grande vincitore della nona edizione di First Look, una delle iniziative più solide di Locarno Pro. Quest'anno First Look è durato tre giorni (dal 9 all'11 agosto), proiettando sei film serbi, al momento in post-produzione. Produttori e registi hanno presentato le proprie opere a venditori, programmisti e professionisti del settore. Finanziato dal Film Center Serbia, il progetto è stato gestito da Markus Duffner.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

I premi sono stati annunciati nel pomeriggio di domenica da una giuria internazionale, di cui facevano parte Tiina Lokk (direttore artistico del Tallinn Black Nights Film Festival), Emanuela Martini (direttore artistico del Torino Film Festival) e Lorenzo Esposito (programmista della Berlinale). Celts, il lungometraggio d'esordio della sceneggiatrice e regista Milica Tomović, prodotto in collaborazione con Vladimir Vasiljević della EED Productions di Belgrado, ha ricevuto dalla giuria un premio di 65 000 € in servizi di post-produzione, sponsorizzato da Cinelab Bucharest. Il film è ambientato durante il periodo di disgregazione del paese e vede tre generazioni di persone, buffe e turbate allo stesso tempo, partecipare al compleanno in costume di un bambino.

Telenovela Greyscale in Color è il lungometraggio documentario d'esordio di Filip Martinović, che ha vinto l'Advertising Services Award, del valore di 5 600 €, sponsorizzato da Le Film Français. Prodotto dal regista stesso e da Nikola Savićević di GULU GULU Presenta, il documentario segue Filip, nato a Belgrado ma cresciuto a Barcellona, mentre cerca di capire da dove venga veramente. Durante la sua ricerca, scoprirà alcuni aspetti particolari relativi alla storia della sua famiglia.

Infine, il documentario creativo Landscapes of Resistance [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marta Popivoda
scheda film
]
, seconda opera di Marta Popivoda (Yugoslavia: How Ideology Moved Our Collective Body), regista e videoartista con base a Berlino, ha ricevuto il premio di 5 000€ sponsorizzato da Kaiju Cinema D/ffusion per la creazione di design artistico di grande importanza. Prodotto da Popivoda e Dragana Jovović di Theory at Work, in co-produzione con Bocalupo Films (Francia), il film è un viaggio attraverso i paesaggi della ormai debole memoria di Sonja, una ex combattente antifascista, prima donna a entrare nelle fila dei partigiani serbi e membro della Resistenza ad Auschwitz.

Gli altri tre progetti presentati al First Look di Locarno Pro sono stati tre documentari: In Praise of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Tamara Drakulić, prodotto da Jelena Angelovski (Monkey Production), Prison Beauty Contest prodotto e diretto da Srdjan Šarenac (Novi Film) in co-produzione con Udruzenje Novi Film (Bosnia ed Erzegovina) e Provid (Croazia) e Speak So I Can See You [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marija Stojnić
scheda film
]
di Marija Stojnić, prodotto da Miloš Ivanović e Marija Stojnić (Bilboke), in co-produzione con Restart (Croazia), Doha Film Institute (Qatar) e Set Sail Films (Serbia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese da Enrico Brazzi)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy