email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

TORONTO 2019 Discovery

Recensione: Entwined

di 

- Il debutto cinematografico di Minos Nikolakakis mescola un approccio autoriale con vari tropi dell'horror, dando vita a un film coinvolgente e inquietante

Recensione: Entwined
Prometheus Aleiferopoulos e Anastasia-Rafaela Konidi in Entwined

Il lungometraggio d’esordio del regista greco Minos Nikolakakis, Entwined [+leggi anche:
trailer
intervista: Minos Nikolakakis
scheda film
]
, è un mix ben bilanciato di elementi autoriali e tropi dell'horror gotico e folk. Il film è stato presentato in anteprima mondiale nella sezione Discovery di Toronto.

Dopo la morte di suo padre, il medico 35enne Panos (Prometeo Aleiferopoulos) si reca in auto nel villaggio di Alyti, situato sul Monte Parnonas nella regione del Peloponneso, per offrire i suoi servizi. Sulla strada per il villaggio, colpisce una giovane donna che scappa via quando cerca di aiutarla.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel villaggio, viene accolto da una comunità prevalentemente anziana che diffida degli estranei. La vecchia donna che è responsabile della spoglia struttura medica gli dice che il villaggio non aveva mai avuto un medico prima. Un'altra signora lo supplica di aiutarla a trovare il figlio scomparso. L'atmosfera è inquietante, ma Panos non permetterà alla superstizione di offuscare la sua fiducia nella scienza.

Il villaggio è circondato da ettari di foresta che gli abitanti del luogo rispettano e temono. Non avendo niente da fare, poiché nessuno viene in visita, Panos va ad esplorare la foresta. Lì trova una capanna solitaria e, al suo interno, una bella e misteriosa giovane donna, Danae (Anastasia-Rafaela Konidi), la stessa che ha colpito precedentemente sulla strada. Parla in modo strano, come se recitasse frasi di un vecchio libro, e parti della sua pelle sono affette da una malattia che le conferisce la consistenza di un tronco d'albero. Ma all'improvviso, un uomo anziano, ubriaco ed emaciato, che Danae presenta come suo padre, entra nella stanza e Panos deve andar via.

Quando torna il giorno dopo, trova una scena inquietante: Danae fa sesso con il vecchio. Nella zuffa che ne consegue, Panos spinge il vecchio a terra e lui colpisce la testa. Il medico lo porta in ospedale e torna da Danae, che non si comporta affatto come una vittima di abusi sessuali in famiglia finalmente liberata. Piuttosto, gli dice che ha bisogno di riposare e gli dà da bere una bevanda che lo mette fuori gioco. Quando si sveglia dopo tre giorni (così lei dice), scopre di non potersene andare: non riesce a trovare la via d'uscita dalla foresta.

Nikolakakis mescola abilmente il folklore e l'antica mitologia greca e gli dà un'angolazione moderna per creare una storia in cui Eros e Thanatos vanno per mano, anziché essere contrapposti. È un film horror d'atmosfera intimo e suggestivo in cui l'ambientazione nella foresta gioca un ruolo importante. Nelle mani del DoP Thodoros Mihopoulos, i rami degli alberi, l'erba e gli arbusti assumono un aspetto minaccioso.

L'illuminazione dona a Danae un'aura fiabesca e biancastra, in netto contrasto con Panos, che sembra essere sempre nell'ombra nei suoi abiti scialbi. E poiché il fuoco è un pezzo molto importante del puzzle, il focolare della capanna viene utilizzato sia come fonte di luce soffusa che come elemento narrativo.

Entrambi gli attori principali fanno un buon lavoro, ma Konidi in particolar modo, costruendo un personaggio effimero eppure molto presente – potrebbe essere un essere mitologico, ma sicuramente non è un fantasma. La musica di Sotiris Debonos combina in modo creativo la malinconia e l'evocazione con il mistero e il soprannaturale.

Entwined è prodotto da Minos Nikolakakis con Lilette Botassi per la greca Inkas Film Productions, con Multivision, Authorwave e la britannica Melancholy Star. Le vendite mondiali sono gestite dalla struttura francese Stray Dogs.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy