email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PREMIO LUX 2019

Il Premio LUX va a Dio è donna e si chiama Petrunya

di 

- La satira femminista di Teona Strugar Mitevska è stata eletta vincitrice del premio dai membri del Parlamento europeo

Il Premio LUX va a Dio è donna e si chiama Petrunya
Il cast e la troupe di Dio è donna e si chiama Petrunya ritira il Premio LUX dal presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli a Strasburgo (© Fred Marvaux / Unione europea 2019 - Fonte: EP)

Il Parlamento europeo ha annunciato il vincitore del Premio LUX 2019. Durante la cerimonia di premiazione tenutasi a Strasburgo, la satira femminista Dio è donna e si chiama Petrunya [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Labina Mitevska
intervista: Teona Strugar Mitevska
scheda film
]
della regista nord macedone Teona Strugar Mitevska ha trionfato sui suoi concorrenti, Cold Case Hammarskjöld [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mads Brügger
intervista: Mads Brügger
scheda film
]
di Mads Brügger e The Realm [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rodrigo Sorogoyen
intervista: Rodrigo Sorogoyen, Isabel …
scheda film
]
di Rodrigo Sorogoyen. Dall'11 novembre, i membri del Parlamento europeo hanno avuto la possibilità di votare il loro film preferito tra i titoli della competizione ufficiale LUX, che quest'anno si sono distinti per la vasta gamma di stili e generi rappresentati dai tre finalisti (un documentario, una commedia drammatica sociale e un thriller politico).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli, che ha consegnato il premio, ha dichiarato: “Il cinema è la chiave. Apre a tutti noi le porte per comprendere meglio la realtà in cui viviamo e chi siamo. I cineasti devono avere il coraggio di affrontare problemi difficili, e il Parlamento europeo si è sempre impegnato a proteggere i loro diritti. Crediamo nella libertà di espressione. Lunga vita al cinema europeo”. La vicepresidente Klára Dobrev e Sabine Verheyen, presidente del comitato CULT, hanno consegnato i premi ai secondi classificati.

La regista Teona Mitevska ha affermato, ritirando il premio: “Petrunya è una ribelle. Sono la sua resistenza, il suo coraggio e la sua ricerca di giustizia a toccarci profondamente. Vengo spesso criticata perché i miei film sono troppo politici, ed è vero. Penso sia mio dovere alzare la voce per parlare di problemi di cui nessun altro osa parlare nel mio paese. Come possiamo aspirare altrimenti a un futuro migliore? Dobbiamo avere la possibilità di esprimere liberamente le nostre opinioni". La regista ha anche fatto riferimento al cineasta ucraino ed ex prigioniero politico Oleg Sentsov, che ieri ha parlato alla camera plenaria di Strasburgo. “Oleg Sentsov ha trascorso cinque anni in prigione. Qualcosa del genere non dovrà mai più succedere. Questa deve essere la nostra lotta comune come creatori, artisti e politici, per esprimerci liberamente e senza paura. Sono una donna, sono macedone e sono europea, e credo fermamente che il futuro dell'Europa significhi solidarietà e inclusione". Teona Mitevska era accompagnata dall'attrice-produttrice Labina Mitevska e dalla protagonista del film, Zorica Nusheva.

Il film, basato su eventi reali, è un dramma satirico su una donna che si oppone alle tradizioni religiose e agli stereotipi di genere in una piccola città della Macedonia settentrionale. È una coproduzione tra la società macedone Sisters and Brother Mitevski, la belga Entre Chien et Loup, la slovena Vertigo, la croata Spiritus Movens, e le francesi Deuxième Ligne Films e EZ Films; Pyramide International detiene i diritti internazionali. Il film ha avuto la sua prima mondiale quest’anno nella competizione principale della 69ma Berlinale, e da allora ha vinto numerosi premi in diversi festival cinematografici internazionali.

I tre titoli del Concorso Premio LUX 2019 continueranno a viaggiare in Europa grazie ai LUX Film Days, una serie di proiezioni speciali organizzate in collaborazione con diversi festival e sedi in vari paesi. Tutte le informazioni sulle prossime proiezioni sono disponibili qui.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy