email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Belgio

Primo piano sulla francofonia

di 

Si inaugura questa sera il Festival Internazionale del film francofono di Namur (26 settembre - 3 ottobre). Tra i protagonisti di questa 18ma edizione il regista Claude Miller che, sostenuto dai suoi attori, Jean-Pierre Marielle, Robinson Stévenin e Yves Jacques, presenterà il film La Petite Lili alla presenza delle numerose personalità invitate, tra cui Bernadette Lafont e Andrzej Zulawski, presidente della giuria.
Di ritorno da San Sebastian dove il suo film ha riscosso un buon successo, anche Benoît Mariage che parteciperà con L'Autre, nell'ambito della serata organizzata al Théâtre Royal dalla Comunità Francese del Belgio. Alla festa prenderanno parte anche i protagonisti della pellicola di Mariage: Dominique Baeyens, Philippe Grand'Henry, Laurent Kuehnen e Bouli Lanners, oltre ad altre personalità del cinema belga come Benoît Poelvoorde e i fratelli Dardenne. Tra gli eventi più attesi della manifestazione di quest'anno si contano le lezioni del cinema tenute da Bernadette Lafont, Jean-Claude Brialy, Gérard Corbiau e Alexandre Desplat, la presentazione di Père et fils alla presenza di Michel Boujenah, Bruno Putzulu e Pascal Elbé, la visita di Frédéric Mitterand e l'arrivo di Jean Rochefort protagonista del film di Gérard Corbiau, St Germain ou la négociation.
Contemporaneamente ai 150 film presentati e i 200 invitati presenti, il festival prevede anche degli incontri destinati ai professionisti del settore, sul tema della diffusione, promozione e distribuzione di film francofoni, una giornata dedicata ai compositori di musiche per film, un atelier organizzato dalla SACD sulle figure di produttore, regista e sceneggiatore, un atélier di scrittura dell'ASA, un atelier consacrato alle registe africane organizzato dalla Femmimage completato da una tavola rotonda sul cinema africano, ed una serie di appuntamenti centrati sul tema delle nuove tecnologie al servizio dell'immagine.
Il festival si concluderà con la consegna dei Bayards d'Oro e la proiezione del film belga Le Tango des Rashevski Sam Garbarski.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.