email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ANNECY 2020

Recensione: Old Man – The Movie

di 

- L'esplosivo film estone di Mikk Mägi e Oskar Lehemaa è il lungometraggio d'animazione che le menti dietro alla campagna "Got Milk?" non si sarebbero mai aspettate

Recensione: Old Man – The Movie

Presentato nel Concorso lungometraggi - Contrechamp al Festival internazionale del film d’animazione di Annecy (in corso online), dopo la sua prima nazionale a settembre, il lungometraggio d'animazione estone Old Man – The Movie [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mikk Mägi e Oskar Lehemaa è uno di quei rari film che cominciano in modo strano e diventano ancora più strani man mano che avanzano. "È una pazza commedia avventurosa su un vecchio testardo che cerca di ritrovare la sua mucca fuggita prima che esploda", Lehemaa ha detto a Cineuropa qualche tempo fa (leggi la news), e sicuramente intendeva ogni parola, pur non menzionando un certo numero di gag che farebbero impallidire la scena in cui Ace Ventura schizza fuori da un rinoceronte, così come la tendenza inquietante dei personaggi a emanare aria non appena se ne presenti l'occasione. Le mucche flatulente sembrano essere la colpa di tutto oggi, come una delle principali cause di emissioni che minacciano il clima del nostro pianeta. Anche se, francamente, questa volta non sono da biasimare.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il concetto di "tre bambini di città spediti a trascorrere l'estate con il nonno in campagna" sembra abbastanza innocente, anche se vedono i loro smartphone dati in pasto ai maiali (prevedibilmente gassosi). Ma in pochissimo tempo sono circondati da ubriachi che dormono tra i cespugli, da disoccupati burberi e da mammelle che rimbalzano. È tutto ricreato in un delizioso stop-motion, ma attenzione: anche le pecore del film non hanno nulla in comune con le graziose creazioni di Aardman e, a giudicare dal loro comportamento generale, molto probabilmente questi quadrupedi inchioderebbero la povera pecora Shaun al muro della stalla. In breve, siamo ben lontani dalla fattoria Mossy Bottom. E questo ancor prima dell'apparizione del "Vecchio mungitore", il cattivo del film in sedia a rotelle, impegnato nella sua vendetta bovina. Mentre i riferimenti al "latte che schizza" si moltiplicano di minuto in minuto, la nausea va di pari passo con il divertimento, a volte prendendo il sopravvento, dato che "sudo panna acida" è certamente una battuta da ascoltare a stomaco vuoto.

Basato sul personaggio che è diventato un fenomeno di Internet nel suo paese d'origine – infiammando YouTube con i suoi cortometraggi che mostrano, ad esempio, perché i bambini non dovrebbero mai immergersi in un buco di acqua ghiacciata dopo la sauna – non sorprende che la trama risulti troppo stirata, un po’ come quelle povere ghiandole mammarie. Ma tra tutta la cattiveria e le scoregge cacofoniche, c'è una buona dose di anarchia in Old Man - The Movie che alcuni spettatori potrebbero davvero apprezzare molto – e se capita che soffrano di un lieve deficit uditivo, tanto meglio. È tutto troppo? Diamine, sì – tanto che a un certo punto, anche i personaggi devono distogliere lo sguardo. Tuttavia, non esiste nessun altro film d'animazione che ti dia il benvenuto all’orso. Letteralmente.

Scritto da Mikk Mägi e Oskar Lehemaa, Old Man – The Movie è prodotto da Erik Heinsalu e Veiko Esken per la società estone Apollo Film Productions e Bop! Animation. Il film è coprodotto da Tanel Tatter.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy