email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2020 Giornate degli Autori

Viaggio, empatia, coraggio: il programma delle Giornate degli Autori

di 

- Dieci film in concorso, in particolare dall’Europa dell’Est, 4 eventi speciali e 11 titoli in Notti Veneziane per la 17ma edizione della sezione autonoma della Mostra di Venezia

Viaggio, empatia, coraggio: il programma delle Giornate degli Autori
Cigare au miel di Kamir Aïnouz

Viaggio, empatia, coraggio, sono le parole d’ordine della 17ma edizione delle Giornate degli Autori, la prima che vede alla direzione artistica Gaia Furrer e il cui spirito è ben riassunto nel manifesto ufficiale di quest'anno della sezione autonoma e indipendente della Mostra del cinema di Venezia (2-12 settembre): una donna in costume da bagno che si tuffa a bomba, un tuffo fiducioso e vitale verso nuove sfide. “Durante il lockdown non potevamo viaggiare, avevamo bisogno di coraggio e provavamo una forte empatia”, ha detto Furrer presentando il programma ieri sera alla Casa del Cinema di Roma, “e i film delle Giornate 2020 parlano dei temi che in questo periodo sono stati a cuore a tutti”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sono 10 i film in concorso di cui 5 opere prime, 4 gli eventi speciali e 11 titoli selezionati nelle rinnovate Notti Veneziane - L’isola degli Autori per un totale di 26 nazionalità rappresentate e 11 donne dietro la macchina da presa, tra cui le registe dei “Miu Miu Women’s Tales” (la polacca Małgorzata Szumowska e la franco-senegalese Mati Diop). La selezione si aprirà con il titolo franco-algerino Cigare au miel di Kamir Aïnouz (sorella del noto regista brasiliano Karim Aïnouz), ritratto di una 17enne di famiglia berbera a Parigi, che attraverso l’amore inizia un percorso che le farà capire cosa significhi diventare una donna libera. Il programma si chiuderà con Saint-Narcisse di Bruce LaBruce (fuori concorso), che segna il ritorno alle GdA dell’irriverente cineasta canadese dopo la sua partecipazione nel 2013 con Gerontophilia, stavolta con una "fiaba pansessuale nel Canada libertario degli anni Settanta”.

Una delle grandi novità di questa edizione è l’attenzione rivolta alle cinematografie dell’Europa orientale. Dalla Russia siberiana, un po’ conquistata dal consumismo e un po’ resistente, arriva The Whaler Boy, romanzo di formazione e di avventura dell’esordiente Philipp Yuryev, coprodotto da Marion Hänsel; dalla Russia di Mosca, traumatizzata da segreti politici e drammi morali, ecco Conference, quarto film di Ivan I. Tverdovskiy; poi c’è l’Ungheria degli amori ostinati con Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, sofisticato secondo film di Lili Horvát, mentre Serbia, Slovenia e Bosnia Erzegovina sono unite nel commovente Oasis del regista serbo Ivan Ikić. L’Italia, nello specifico la Puglia, è presente con la tragedia familiare e umana di Spaccapietre dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio.

A conferma del fatto che l’emergenza sanitaria globale non ha per nulla limitato i confini geografici della selezione delle Giornate (leggi l’intervista al delegato generale Giorgio Gosetti qui), arrivano poi dagli Stati Uniti Residue di Merawi Gerima, dalla Cina Mama di Li Dongmei, dal Cile Tengo Miedo Torero di Rodrigo Sepúlveda; completa la lista del concorso la coproduzione palestinese italiana 200 Meters per la regia di Ameen Nayfeh.

Tra gli eventi speciali fuori concorso, il road movie romantico di Giorgia Farina con Jasmine Trinca, Clive Owen e Irène Jacob (Guida romantica a posti perduti), e la conferma del talento bizzarro e surreale del duo Flavia Mastrella e Antonio Rezza con Samp.

Le nuove Notti Veneziane, organizzate in collaborazione con l’associazione Isola Edipo, indagheranno il rapporto creativo tra linguaggio cinematografico e le altre arti: dal teatro alle arti visive e alla musica (tra gli 11 titoli in programma, Est di Antonio Pisu, Nilde Iotti, Il tempo delle donne di Peter Marcias e Venice Concert 1989 di Wayne Isham e Egbert Van Hees). Inoltre, per il terzo anno consecutivo, le Giornate degli Autori e Isola Edipo presentano “Il cinema dell’inclusione - Omaggio ai maestri e alle maestre del cinema internazionale” che quest’anno verrà dedicato alla regista Liliana Cavani.

La selezione delle Giornate degli Autori 2020:

Concorso

Cigare au miel - Kamir Aïnouz (Francia/Algeria) (film di apertura)
Spaccapietre
- Gianluca e Massimiliano De Serio (Italia/Francia/Belgio)
Mama -
Li Dongmei (Cina)
Residue -
Merawi Gerima (Stati Uniti)
Preparations To Be Together For An Unknown Period Of Time
 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Lili Horvát (Ungheria)
Oasis -
Ivan Ikić (Serbia/Slovenia/Olanda/Francia/Bosnia-Erzegovina)
200 Meters -
Ameen Nayfeh (Palestina/Giordania/Italia/Qatar/Svezia)
Tengo Miedo Torero -
Rodrigo Sepúlveda (Cile/Argentina/Messico)
Conference -
Ivan I. Tverdovskiy (Russia/Estonia/Italia/Regno Unito)
The Whaler Boy -
Philipp Yuryev (Russia/Polonia/Belgio)

Fuori concorso

Saint-Narcisse - Bruce LaBruce (Canada) (film di chiusura)

Eventi speciali

Guida romantica a posti perduti - Giorgia Farina (Italia)
Samp -
Flavia Mastrella e Antonio Rezza (Italia)
The New Gospel -
Milo Rau (Germania/Svizzera)
Extraliscio-Punk Da Balera - Elisabetta Sgarbi (Italia)

Miu Miu Women’s Tales

Nightwalk - Malgorzata Szumowska (Italia/Polonia) (cortometraggio)
In My Room - Mati Diop (Italia/Francia) (cortometraggio)

Notti veneziane

Est - Antonio Pisu (Italia)
50-Santarcangelo Festival -
Michele Mellara e Alessandro Rossi (Italia)
Agalma -
Doriana Monaco (Italia) (mediometraggio)
iSola -
Elisa Fuksas (Italia)
James -
Andrew Della Monica (Italia)
Nilde Iotti, Il tempo delle donne -
Peter Marcias (Italia)
Venice Concert 1989 -
Wayne Isham e Egbert Van Hees (Regno Unito)
Say Amen, Somebody -
George T. Nierenberg (Stati Uniti)
To The Moon -
Tadhg O’Sullivan (Irlanda)
En ce moment - Serena Vittorini (Italia) (cortometraggio)
Solitaire - Edoardo Natoli (Italia) (cortometraggio)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy