email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL / PREMI Italia / Stati Uniti

Negli Usa “Cinema Italian Style” in edizione virtuale

di 

- L’appuntamento annuale visibile in tutti gli Stati Uniti da oggi fino al 17 dicembre. Dieci titoli tra cui il film candidato per l’Italia agli Oscar, Notturno

Negli Usa “Cinema Italian Style” in edizione virtuale
Notturno di Gianfranco Rosi

Il cinema Italiano è visibile in tutti gli Stati Uniti da oggi giovedì 10 dicembre, per una settimana, con Cinema Italian Style, la rassegna promossa e organizzata da Istituto Luce-Cinecittà che ha scelto di non fermarsi e, grazie alla collaborazione con il Seattle International Film Festival, rilancia con un’edizione speciale online dedicata a Federico Fellini nell’anno del Centenario.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Fino al 17 dicembre l’appuntamento annuale di Los Angeles, San Francisco e Seattle si trasforma in un’edizione visibile in tutto il territorio degli Stati Uniti, dando ai film selezionati l’opportunità di essere visti su un territorio fondamentale del mercato globale.

Come ogni anno, Cinema Italian Style sostiene e lancia simbolicamente negli USA il film scelto dall’Italia per concorrere agli Oscar: Notturno [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
di Gianfranco Rosi, che sta compiendo il suo percorso nei principali festival internazionali (e ieri è entrato nella cinquina dei British Independent Film Award, per il Miglior film indipendente internazionale).

In selezione film premiati in festival internazionali come Volevo nascondermi [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Giorgio Diritti
scheda film
]
di Giorgio Diritti con la notevole performance di Elio Germano, vincitore alla Berlinale, e Padrenostro [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Claudio Noce
scheda film
]
di Claudio Noce, Coppa Volpi per il protagonista Pierfrancesco Favino a Venezia; commedie con tematiche di attualità sociale come Figli [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Giuseppe Bonito e Cosa sarà [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Francesco Bruni, film di chiusura all’ultima Festa del Cinema di Roma. Due titoli firmati da autori più giovani come Gli uomini d’oro [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Vincenzo Alfieri e Il Campione [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Leonardo D’Agostini
scheda film
]
di Leonardo D’Agostini, interpretato dal promettente Andrea Carpenzano.

In rassegna anche La dea fortuna [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, da un regista apprezzato anche in America come Ferzan Ozpetek, e Lacci [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Daniele Luchetti
scheda film
]
di Daniele Luchetti, applaudito film d’apertura di Venezia 2020. Infine, sempre dal Lido, Assandira [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Salvatore Mereu
scheda film
]
di Salvatore Mereu.

In selezione anche 4 cortometraggi: Inverno di Giulio Mastromauro, vincitore del David di Donatello, Giorgio di Arianna Mattioli e Solitaire di Edoardo Natoli, visti a Venezia, Il muro bianco di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi, selezionato in molti festival tra i quali Clermont-Ferrand.

I film saranno accompagnati da interviste e commenti video degli autori e dei protagonisti, a disposizione in streaming della platea accreditata, per raccontare impressioni e segreti dei set.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy