email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

BERLINALE 2021 Premi

Bad Luck Banging or Loony Porn trionfa alla Berlinale

di 

- BERLINALE 2021: Radu Jude si è aggiudicato l'Orso d'Oro, premiato anche Mr Bachmann and His Class

Bad Luck Banging or Loony Porn trionfa alla Berlinale
Bad Luck Banging or Loony Porn di Radu Jude

Sottolineando che in realtà non è la fine, ma solo l'inizio della 71ma edizione della Berlinale, che conta ancora di mostrare il suo programma completo al pubblico di Berlino a giugno, il direttore artistico Carlo Chatrian ha invitato i suoi giurati ad annunciare la loro decisione il 5 marzo, concludendo così la prima parte della manifestazione organizzata online per l'industria e la stampa.

Composta dagli ex vincitori dell'Orso d'Oro Ildikó Enyedi, Nadav Lapid, Adina Pintilie, il campione dell'anno scorso Mohammad Rasoulof, Gianfranco Rosi e Jasmila Žbanić, la giuria ha scelto Radu Jude come trionfatore con il suo Bad Luck Banging or Loony Porn [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Radu Jude
scheda film
]
, su un video sexy che complica la vita di un’insegnante. "È un film che ha quella qualità rara ed essenziale di un'opera d'arte durevole", ha detto Lapid. “Cattura sullo schermo il contenuto e l'essenza, la mente e il corpo, i valori e la carne cruda del nostro momento presente, di questo preciso momento dell'esistenza umana. Lo fa provocando lo spirito del nostro tempo schiaffeggiandolo, sfidandolo a duello. Attacca lo spettatore, suscita disaccordo, ma non lascia nessuno a una distanza di sicurezza".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Insieme al Gran Premio della Giuria assegnato a Wheel of Fortune and Fantasy di Ryusuke Hamaguchi, è stato apprezzato anche il documentario di Maria Speth Mr Bachmann and His Class [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, che ha ottenuto il Premio della Giuria. “In un film, puoi attirare l'attenzione su problemi profondi infilando il dito nella piaga o mostrando speranza e dando ispirazione su come ottenere un cambiamento positivo. Quest'ultima è la strategia che la regista di questo documentario teneramente potente ha scelto di seguire”, ha osservato Enyedi. "Il film mostra fino a che punto si può arrivare semplicemente con vero rispetto e comunicazione sincera, e con quella magia che tutti i grandi insegnanti possiedono: accendere il fuoco della passione nei loro studenti attivando la loro fantasia".

Anche l'Ungheria fa la sua parte, con Dénes Nagy nominato Miglior regista per il suo debutto, Natural Light [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dénes Nagy
scheda film
]
, e Lilla Kizlinger che ha ottenuto il premio per la Miglior performance di supporto per Forest - I See You Everywhere [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bence Fliegauf. La Miglior performance protagonista è quella di Maren Eggert, nel ruolo di una donna che si innamora gradualmente di un robot in I'm Your Man [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maria Schrader
scheda film
]
, diretto da Maria Schrader. “La sua presenza ci ha incuriosito. Il suo fascino ci ha reso empatici. E la sua gamma di qualità interpretative ci ha permesso di sentire, ridere e porci domande", è stata la motivazione.

Dal canto suo, la giuria di Encounters – Florence Almozini, Cecilia Barrionuevo e Diedrich Diederichsen – ha scelto di assegnare il suo premio al documentario We [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alice Diop
scheda film
]
di Alice Diop: “Un lavoro che mostra vera delicatezza e sensibilità nel realizzare un ritratto corale collettivo ricco di significati, sfumature e, soprattutto, esperienza vissuta". Il Premio Speciale della Giuria è andato a Taste [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Lê Bảo, con il titolo di Miglior regista condiviso da Ramon Zürcher e Silvan Zürcher per The Girl and the Spider [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ramon Zürcher e Silvan Zür…
scheda film
]
e Denis Côté per Social Hygiene. Una Menzione speciale è stata conferita a Fern Silva per Rock Bottom Riser, “un racconto sulla solitudine di una roccia molto agitata: sola nell'oceano, nelle galassie, nell'universo”. Fateci un pensiero.

La lista completa dei vincitori:

Concorso

Orso d’Oro
Bad Luck Banging or Loony Porn [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Radu Jude
scheda film
]
- Radu Jude (Romania/Lussemburgo/Croazia/Repubblica Ceca)

Orso d’Argento Gran Premio della Giuria
Wheel of Fortune and Fantasy - Ryusuke Hamaguchi (Giappone)

Orso d’Argento Premio della Giuria
Mr Bachmann and His Class [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Maria Speth (Germania)

Orso d’Argento per il Miglior regista
Dénes Nagy - Natural Light [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dénes Nagy
scheda film
]
(Ungheria/Lettonia/Francia/Germania)

Orso d’Argento per la Miglior performance protagonista
Maren Eggert - I'm Your Man [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maria Schrader
scheda film
]
(Germania)

Orso d’Argento per la Miglior performance di supporto
Lilla Kizlinger - Forest - I See You Everywhere [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Ungheria)

Orso d’Argento per la Miglior sceneggiatura
Hong Sangsoo - Introduction (Corea del Sud)

Orso d’Argento per l’Eccezionale contributo artistico
Yibrán Asuad (montatore) - A Cop Movie (Messico)

Encounters

Miglior film
We [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alice Diop
scheda film
]
- Alice Diop (Francia)

Premio Speciale della Giuria
Taste [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Lê Bảo (Vietnam/Singapore/Francia/Tailandia/Germania/Taiwan)

Miglior regista (ex-aequo)
Ramon Zürcher, Silvan Zürcher - The Girl and the Spider [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ramon Zürcher e Silvan Zür…
scheda film
]
(Svizzera)
Denis Côté - Social Hygiene (Canada)

Menzione speciale
Rock Bottom Riser - Fern Silva (Stati Uniti)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy