email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2021 Proiezioni di mezzanotte

Recensione: Oranges sanguines

di 

- CANNES 2021: Jean-Christophe Meurisse ha realizzato il film perfetto per una Proiezione di mezzanotte, una commedia ricca di contenuti scioccanti

Recensione: Oranges sanguines
Frédéric Blin in Oranges sanguines

Onestamente, andare in una sala per guardare Oranges sanguines [+leggi anche:
trailer
intervista: Jean-Christophe Meurisse
scheda film
]
solo sapendo che si tratta di una proiezione di mezzanotte a Cannes è probabilmente la cosa migliore da fare. Nella vita. Il secondo film del regista Jean-Christophe Meurisse (il suo primo, Apnée [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, era stato proiettato alla Settimana della Critica nel 2016) inizia come una commedia bizzarra con una coppia di anziani che partecipa a una gara di ballo, con giudici molto appassionati, prima di trasformarsi in una commedia totalmente grossolana, e infine in un film politico stimolante, visivamente violento e coraggioso. Immaginate se Armando Iannucci facesse un film dell'orrore con Julia Ducournau, e poi lo moltiplicasse per dieci.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'apertura stabilisce i quattro fili conduttori del film che si intrecciano l'uno con l'altro come l’edera. Una coppia di pensionati (Lorella Cravotta e Olivier Saladin) partecipa a una gara di ballo perché ha bisogno di soldi per il mutuo e non vuole chiederli ai propri figli. Queste scene hanno un'atmosfera comica insolita per loro. Il ministro delle finanze (Christophe Paou) è sospettato di evasione fiscale in una storia che gioca sullo scandalo nella vita reale di Jérôme Cahuzac, ministro sotto l'ex presidente francese François Hollande; si mette nei guai quando la sua auto va in panne e cerca un riparo. Sfortunatamente, bussa alla porta sbagliata e incontra un pazzo (Frédéric Blin) che vuole mostrare al famigerato politico cosa pensa di lui. Un'adolescente (Lilith Grasmug) sta cercando di rimorchiare un ragazzo timido a una festa, e lui è troppo imbarazzante a letto per poter essere l'uomo dei suoi sogni. Lasciando la festa, non più vergine, la ragazza si mette nei guai. Poi c'è un avvocato (Alexandre Steiger) che sta tentando la scalata sociale, avanzare nella sua carriera e dimostrare il suo valore ai suoi colleghi.

Quattro momenti nella vita delle persone nella Francia moderna. Mescolati insieme, forniscono uno sguardo ingannevole su tre generazioni e su un mix di classi sociali, consentendo al regista di evidenziare come i sistemi sociali in Francia, e in effetti in gran parte dell'Europa, proteggano l'élite. In un sistema del genere, per il resto, vincere significa sopravvivenza, non giustizia.

Mentre il film si sviluppa, ci sono scene così volgari e selvagge che farebbero persino vomitare i ragazzi di Jackass. Diciamo solo che è meglio non cenare prima di guardarla. La violenza è spesso di natura sessuale, il che rischia  di sconvolgere lo spettatore. Ma il vero colpo di grazia di Oranges sanguines è che la prima volta il regista rende divertente questa violenza pop, considerando chi è la vittima, ma poi ripete quella violenza perpetrata dello stesso autore in una circostanza diversa, ed è una tragedia. In questo modo, Meurisse rende colpevole anche il pubblico.

Ci sono anche molti tropi horror familiari, dal bussare alla porta sbagliata ai pericoli che sfiora una donna single che cammina per strada, ma da questi cliché emerge sempre qualcosa di sorprendente. Non ci sono vincitori o vinti, anche se il film riesce in qualche modo ad avere un finale con un certo peso politico e fa sentire una voce forte sulla società. Tutto ciò costringe lo spettatore a mettere in discussione la propria moralità nel più divertente dei modi. Per coloro che hanno lo stomaco per questo, questa potrebbe essere la sorpresa del Festival di Cannes di quest'anno.

Oranges sanguines è prodotto dalle francesi Rectangle Productions e Mamma Roman. Le vendite internazionali sono curate da Best Friend Forever.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy