email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2021 Giornate degli Autori

Mina Mileva e Vesela Kazakova presidenti di giuria alle Giornate degli Autori

di 

- Il duo di registe/produttrici bulgare guiderà la giuria composta da 27 giovani appassionati di cinema provenienti da tutti i paesi europei che assegnerà il GdA Director’s Award

Mina Mileva e Vesela Kazakova presidenti di giuria alle Giornate degli Autori
Il duo di registe Mina Mileva e Vesela Kazakova

Mina Mileva e Vesela Kazakova: per la prima volta saranno due registe e produttrici a guidare la giuria incaricata di assegnare il GdA Director’s Award, il premio che i 27 giovani appassionati di cinema provenienti da tutti i paesi europei attribuiscono ogni anno nell’ambito del progetto 27 Times Cinema (i cui partecipanti seguiranno il festival sul nostro blog speciale), a un’opera della selezione ufficiale in concorso alle Giornate degli Autori di Venezia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

“Un duo come presidente di giuria è la brillante idea di una direttrice artistica e del suo fantastico team”, dichiarano Mileva e Kazakova, denominate “il duo demoniaco” da un membro del Parlamento bulgaro come reazione ai loro sovversivi documentari (Uncle Tony, Three Fools and the Secret Service, The Beast Is Still Alive [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
). “Sebbene contiamo per una, dirigiamo e produciamo sempre insieme, una decisione del genere è piuttosto rivoluzionaria. Crediamo fortemente nell’audacia del cinema, nel superamento dei confini, nel fare qualcosa che inizialmente appare inaccettabile, e ci sentiamo davvero a nostro agio in una sezione speciale come le Giornate degli Autori”.

Le due cineaste bulgare sono autrici anche di due film di finzione, ugualmente provocatori: Cat in the Wall [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Mina Mileva, Vesela Kazakova
scheda film
]
, selezionato in concorso al Festival di Locarno 2019, e Women Do Cry [+leggi anche:
recensione
intervista: Mina Mileva, Vesela Kazakova
scheda film
]
, visto di recente a Cannes, nella sezione Un Certain Regard.

“Mina Mileva e Vesela Kazakova sono donne, attiviste, femministe, registe”, dichiara la direttrice artistica Gaia Furrer. “Abbiamo bisogno, oggi più che mai, sia di cinema che di attivismo. Abbiamo bisogno di chi ci dimostra che attraverso il cinema si possono sfidare limiti e inibizioni, indicando una strada nuova. Che pubblico e privato, soggettività e diritti di tutti, sostanza e forma possono mescolarsi e convivere in modo vitale e audace. Il cinema di Mina e Vesela è empatico, provocatorio, intelligente, rabbioso, ironico, vivo, onesto fino al midollo”.

“Da sempre intendiamo il nostro concorso”, dice il delegato generale Giorgio Gosetti, “non come una semplice gara di eccellenze ma come un’opportunità per sostenere il miglior cinema indipendente dopo l’anteprima mondiale veneziana. Per questo cerchiamo personalità di grande vitalità e coraggio, capaci di portare al cinema un occhio, un cuore nuovo e di dialogare per 11 giorni con un gruppo eterogeneo di spettatori appassionati che sanno guardare al cinema del futuro”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy