email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

EUROVISIONI 2003 Italia

La scommessa del digitale

di 

Durante il convegno organizzato a Roma da Eurovisioni, il festival dedicato al mercato europeo della televisione e del cinema, si è discusso anche sulle possibilità future dell'impiego della tecnologia digitale terrestre in Italia in campo televisivo, facendo una comparazione con le altre realtà europee.
In Germania attualmente sono già funzionanti 25 multicanali, mentre in Gran Bretagna, unico caso in Europa, il digitale terrestre si è affermato con un aumento del canone ed un obbligo governativo imposto alla BBC di realizzare un marketing esteso a più focus-group, a dimostrazione che, dove non c'è stata iniziativa governativa, la scommessa del digitale terrestre non è stata vinta. Luigi Mattucci, presidente di Rai Sat, sostiene che il digitale terrestre non ha la possibilità di intaccare in nessun modo il duopolio italiano e che comunque i costi per la realizzazione delle infrastrutture satellitari sono nettamente inferiori a quelli del digitale terrestre. "La tecnologia" ha detto, "è pronta ad offrire delle nuove prospettive, ma è sempre il mercato a determinare il successo di un prodotto".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy