email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Montpellier la Mediterranea

di 

- Con un ampio programma di film, corti e documentari, si inaugura oggi la 25ma edizione del festival più mediterraneo d’Europa. In apertura Muccino con Ricordati di me

Montpellier la Mediterranea

Oltre 200 film per la 25ma edizione del Festival Internazionale del cinema mediterraneo che si inaugura oggi a Montpellier. Fino al 1mo novembre la manifestazione presenterà il meglio della recente produzione di lungometraggi, cortometraggi, documentari e opere sperimentali realizzate in Spagna, Italia, Grecia e nei paesi dei Balcani.

Con l’apertura affidata a Gabriele Muccino con Ricordati di me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e la chiusura a Ferzan Ozpetek La finestra di fronte [+leggi anche:
trailer
intervista: Ferzan Ozpetek
scheda film
]
, il festival specializzato nella scoperta di nuovi talenti propone una competizione di 12 lungometraggi, in cui dominano le produzioni europee: Au feu! di Pjer Zalica (Bosnia-Erzegovina), Mortadelo & Filemón di Javier Fesser (Espagne), Tu reviendras di Antonio Chavarrías Ocaña (Spagna), Le Soleil assassiné di Abdelkrim Bahloul (Francia), Le Monde commence chaque jour de Nikos Cornilios (Grecia/Francia), El Alamein di Enzo Monteleone (Italia), Bell'Amico di Luca D'Ascanio (Italia), Rage di Radu Muntean (Romania), Le Cordon di Goran Markovic (Serbia e Montenegro) e Pièces de rechange di Damjan Kozole (Slovenia).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Ma le proiezioni speciali promettono anche ottimi momenti agli spettatori con Il cuore altrove di Pupi Avati Les Marins perdus di Claire Devers, e le coproduzioni franco-spagnole Pas de repos pour les braves [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Alain Guiraudie e Les Mains vides di Marc Recha. Tutto senza dimenticare il tradizionale panorama di 18 lungometraggi tra cui la coproduzione franco-spagnola La Luz prodigiosa di Miguel Hermoso, l’italiano L'Isola, il portoghese D'ici à la joie di Jeanne Waltz e la coproduzione tra Gran Bretagna, Serbia e Montegro Loving Glances.

Tra i numerosi eventi previsti dal programma è prevista anche la retrospettiva Totò il Napoletano con una selezione dei suoi migliori film e la presenza del regista Mario Monicelli, un approfondimento sul cinema fantastico spagnolo, una serata musicale e di cinema con la proiezione de Le notti di Cabiria di Federico Fellini, un omaggio all’artista e sceneggiatore spagnolo Francisco Regueiro e a Robert Guédiguian. Saranno inoltre assegnate due borse di studio (7.000 e 3.500 euro) destinate a due progetti di lungometraggi oltre a stages pedagogici destinati a 600 studenti di liceo organizzati sul tema “I mestieri dell’immagine”, “un approccio alla produzione” (con Agat Films), “la direzione della fotografia” e “Il suono”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy