email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2022 Quinzaine des Réalisateurs

Profumi d'Europa e nuove scoperte alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes

di 

- Diciotto dei 25 registi muoveranno i primi passi sulla Croisette con un lungometraggio, in una selezione che include Mia Hansen Løve, Alice Winocour, Alex Garland, Mark Jenkin e Joao Pedro Rodrigues

Profumi d'Europa e nuove scoperte alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes
Un beau matin di Mia Hansen-Løve

AGGIORNAMENTO (27 aprile 2022): I cortometraggi della selezione sono già svelati.
-

Dedicata dalla SRF al regista lituano Mantas Kvedaravicius ucciso in Ucraina, al suo collega Oleh Sentsov che si sta battendo al fronte e a tutti gli artisti costretti a fare la guerra piuttosto che i film, la 54ma edizione della Quinzaine des Réalisateurs (che si svolgerà dal 18 al 24 maggio nell’ambito del 75° Festival di Cannes) ha annunciato il suo invitante programma di 23 lungometraggi (che sarà presto completato da un film asiatico) dominato da un'armata di 17 registi europei. Una presenza forte segnata in particolare da ben nove titoli francesi, una sovrarappresentanza risultante secondo Paolo Moretti, delegato generale della Quinzaine (che si ritirerà alla fine di questa edizione - leggi la news) dalla quantità di candidature francesi (336 lungometraggi francesi hanno presentato domanda contro, ad esempio, i 60 spagnoli).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nessuno se ne lamenterà, però, poiché alla Quinzaine si potranno scoprire i nuovi lavori di cineasti particolarmente attraenti come Mia Hansen Løve, Alice Winocour e Philippe Faucon, le opere seconde dei promettenti Léa Mysius e Thomas Salvador, il terzo lungometraggio dell'astro nascente Nicolas Pariser e due documentari che destano curiosità, il primo firmato con suo figlio dalla scrittrice Annie Ernaux e il secondo dal noto duo di esploratori di straordinarie esperienze cinematografiche composto da Verena Paravel e il suo alter ego inglese Lucien Castaing-Taylor. Questo senza dimenticare L’envol [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pietro Marcello
scheda film
]
, il primo film in lingua francese dell'italiano Pietro Marcello, che aprirà questa edizione (leggi la news).

Anche gli altri rappresentanti europei sono di un certo rilievo, visto che gli inglesi Mark Jenkin e Alex Garland muoveranno i loro primi passi sulla Croisette preceduti dall'ottima fama dei loro film precedenti, mentre il portoghese João Pedro Rodrigues, un habitué del festival, presenterà la sua nuova opera. Questa ondata di registi del Vecchio Continente include anche lo svizzero Lionel Baier, e tra gli esordi la spagnola Elena López Riera e l'ucraino Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk.

Il Nord America torna alla ribalta (dopo un solo titolo presente lo scorso anno) con due lungometraggi americani (firmati da Owen Kline e dal duo Anna Rose Holmer - Saela Davis) e uno canadese (l'opera prima da regista di Charlotte LeBon). Si segnala inoltre che la Carrozza d'Oro 2022 della Quinzaine des Réalisateurs sarà assegnata a Kelly Reichardt.

Completano la vetrina della sezione cinque opere prime: due sudamericane (della cilena Manuela Martelli e del colombiano Fabian Hernandez), due tunisine (dirette da Erige Sehiri e Youssef Chebbi) e quella del libanese Ali Cherri girata in Sudan.

Un programma presentato oggi a Parigi, al Forum des Images, che comprende 11 registe e che suscita grande curiosità, posto chiaramente sotto il segno delle scoperte e valorizzato da alcuni nomi affermati che attireranno l’attenzione.

I film selezionati:

Lungometraggi

L’envol [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pietro Marcello
scheda film
]
 - Pietro Marcello (Francia/Italia/Germania/Russia) (film d'apertura)
1976 - Manuela Martelli (Cile/Argentina)
El agua [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elena López Riera
scheda film
]
- Elena López Riera (Svizzera/Spagna/Francia)
The Dam [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ali Cherri
scheda film
]
- Ali Cherri (Francia/Canada/Sudan/Germania/Serbia)
Les Années Super 8 [+leggi anche:
recensione
intervista: Annie Ernaux e David Ernau…
scheda film
]
- Annie Ernaux & David Ernaux-Briot (Francia)
Ashkal [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Youssef Chebbi (Francia/Tunisia)
Les Cinq Diables [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Léa Mysius (Francia)
De Humani Corporis Fabrica [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Véréna Paravel, Lucien Cas…
scheda film
]
- Véréna Paravel & Lucien Castaing-Taylor (Francia)
La dérive des continents (au sud) [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lionel Baier
scheda film
]
- Lionel Baier (Svizzera/Francia)
Enys Men [+leggi anche:
recensione
intervista: Mark Jenkin
scheda film
]
- Mark Jenkin (Regno Unito)
Falcon Lake [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Charlotte Le Bon (Francia/Canada)
Fogo-Fátuo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- João Pedro Rodrigues (Portogallo/Francia)
Funny Pages - Owen Kline (Stati Uniti)
God’s Creatures [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Anna Rose Holmer & Saela Davis (Irlanda/Regno Unito/Stati Uniti)
Les Harkis [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Philippe Faucon
scheda film
]
- Philippe Faucon (Francia)
La Montagne [+leggi anche:
recensione
intervista: Thomas Salvador
scheda film
]
- Thomas Salvador (Francia)
Pamfir [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk
scheda film
]
- Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk (Ucraina/Francia/Cile/Polonia/Germania)
Revoir Paris [+leggi anche:
recensione
intervista: Alice Winocour
scheda film
]
- Alice Winocour (Francia)
Under The Fig Trees [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Erige Sehiri
scheda film
]
- Erige Sehiri (Tunisia/Francia/Svizzera)
Un beau matin [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Mia Hansen-Løve (Francia/Germania)
Un varón [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fabian Hernández
scheda film
]
- Fabian Hernández (Colombia/Francia/Paesi Bassi/Germania)
Men [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Alex Garland (proiezione speciale) (Regno Unito/Stati Uniti)
Le parfum vert [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Nicolas Pariser (film di chiusura) (Francia)

Cortometraggi

Aribada - Simon(e) Jaikiriuma Paetau & Natalia Escobar (Germania/Colombia)
As Time Passes - Jamil McGinnis (Stati Uniti/Turchia)
Beben (Tremor) - Rudolf Fitzgerald-Leonard (Germania)
Des jeunes filles enterrent leur vie - Maïté Sonnet (Francia)
Happy New Year, Jim - Andrea Gatopoulos (Italia)
Jitterbug - Ayo Akingbade (Regno Unito)
Maria Schneider, 1983 - Elisabeth Subrin (Francia)
The Potemkinists - Radu Jude (Romania)
Staging Death - Jan Soldat (Germania/Austria)
The Spiral - María Silvia Esteve (Argentina)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy