email print share on Facebook share on Twitter share on LinkedIn share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL / PREMI Europa

L’ArteKino Festival proietta 12 film europei online

di 

- I film di Alina Grigore, Ainhoa Rodriguez, Marija Kavtaradze, Milos Pusic e Bonifacio Angius nella selezione di film d'autore disponibili gratuitamente in sei lingue e in 32 paesi europei a dicembre

L’ArteKino Festival proietta 12 film europei online
Blue Moon di Alina Grigore

Lanciato nel 2016 con il sostegno di Europa Creativa MEDIA  per promuovere e far circolare il giovane cinema d'autore europeo, l'ArteKino Festival torna per la sua settima edizione che si svolgerà dal 1° al 31 dicembre, con opere da Romania, Italia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Germania, Lituania, Serbia, Slovenia e Francia. Il menu comprende 12 film (sette dei quali di registe donne) che gli utenti di Internet potranno vedere direttamente su arte.tv e sul canale cinema YouTube di ARTE. Il programma è disponibile in 32 Paesi e in sei versioni sottotitolate (francese, tedesco, inglese, italiano, spagnolo e polacco).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra i film in cartellone figurano Blue Moon [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alina Grigore
scheda film
]
della regista rumena Alina Grigore (vincitore lo scorso anno a San Sebastián), I giganti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bonifacio Angius
scheda film
]
dell'italiano Bonifacio Angius (vincitore del concorso di Locarno), le produzioni spagnole El Planeta [+leggi anche:
recensione
intervista: Amalia Ulman
scheda film
]
di Amalia Ulman (presentato al Sundance nel concorso World Cinema Dramatic) e Destello Bravío [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ainhoa Rodríguez
scheda film
]
di Ainhoa Rodriguez (presentato in concorso a Rotterdam), e Crooked Lines [+leggi anche:
trailer
intervista: Joana Ribeiro
scheda film
]
della regista portoghese Rita Nunes.

In vetrina anche Working Class Heroes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Miloš Pušić
scheda film
]
del serbo Milos Pusic (Panorama della Berlinale 2022), Summer Survivors [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marija Kavtaradzė
scheda film
]
della lituana Marija Kavtaradze (passato da Toronto Discovery), il thriller distopico tedesco Hyperland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mario Sixtus e Sanremo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Miroslav Mandić
scheda film
]
del regista bosniaco residente in Slovenia Miroslav Mandić (presentato al Black Nights Festival di Tallinn).

Il programma è completato da tre documentari: Colors of Tobi [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alexa Bakony
scheda film
]
dell'ungherese Alexa Bakony, la produzione tedesca Heavy Metal Dancers della finlandese Gretta-Garoliina Sammalniemi e il mediometraggio francese L'Animographe, ou Je suis né dans une boîte à chaussures di Thierry Dejean.

Saranno assegnati due premi (del valore rispettivamente di 20.000 e 10.000 euro): il Premio del pubblico europeo sarà votato dagli utenti di Internet e il Premio della giuria giovanile sarà assegnato da 15 europei di età compresa tra i 18 e i 25 anni (in collaborazione con Erasmus+).

Per la cronaca, la Fondazione ArteKino (che gestisce il festival) sostiene anche progetti di lungometraggi attraverso l'ArteKino International Prize (una borsa di studio per lo sviluppo assegnata a una dozzina di importanti festival cinematografici). Inoltre ArteKino Sélection offre ogni mese un film o un ciclo gratuito su arte.tv e sul canale cinema YouTube di Arte. Infine, da marzo 2022 ArteKino Classics permette di scoprire titoli rari o essenziali della storia del grande cinema europeo.

La selezione :

Blue Moon [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alina Grigore
scheda film
]
- Alina Grigore (Romania)
I giganti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bonifacio Angius
scheda film
]
- Bonifacio Angius (Italia)
El Planeta [+leggi anche:
recensione
intervista: Amalia Ulman
scheda film
]
- Amalia Ulman (Stati Uniti/Spagna)
Destello Bravío [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Ainhoa Rodríguez
scheda film
]
- Ainhoa Rodriguez (Spagna)
Crooked Lines [+leggi anche:
trailer
intervista: Joana Ribeiro
scheda film
]
- Rita Nunes (Portogallo)
Working Class Heroes [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Miloš Pušić
scheda film
]
- Milos Pusic (Serbia)
Summer Survivors [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marija Kavtaradzė
scheda film
]
- Marija Kavtaradze (Lituania)
Hyperland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Mario Sixtus (Germania)
Sanremo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Miroslav Mandić
scheda film
]
- Miroslav Mandić (Slovenia/Italia)
Colors of Tobi [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Alexa Bakony
scheda film
]
- Alexa Bakony (Ungheria)
Heavy Metal Dancers - Gretta-Garoliina Sammalniemi (Germania)
L’Animographe, ou Je suis né dans une boîte à chaussures - Thierry Dejean (Francia) (mediometraggio)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy