email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Germania

Il cinema francese oltre il Reno

di 

Proprio mentre si avvia alla chiusura la 23ma edizione del Filmfest di Monaco (25 giugno - 2 luglio), che dall'anno scorso dedica una sezione al cinema transalpino, comincia ora a Berlino la settimana del cinema francese.

A Monaco, Robert Fisher ha programmato due anteprime (Holy Lola di Bertrand Tavernier, che uscirà nei cinema tedeschi con Prokino dal 18 agosto, e Les soeurs fâchées di Alexandra Leclère, che Arsenal Filmverleih lancerà il 25 agosto, oltre a sei film inediti: Le cou de la girafe di Safy Nebbou, Rois et reine di Arnaud Desplechin, Mon ange di Serge Frydman, Douches froides di Antony Cordier, La petite Chartreuse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-Pierre Denis e Zim and co [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Pierre Jolivet.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La 5/a settimana del cinema francese a Berlino (1-6 luglio), consiste invece in una panoramica di 12 film realizzati negli ultimi due anni. Il Cinema Paris e il Filmtheater am Friedrichshain propongono le commedie al femminile Les Sœurs fâchées (con Isabelle Huppert e Catherine Frot) e Cause toujours! di Jeanne Labrune, un film caustico interpretato da Sylvie Testud e Victoria Abril, il road-movie sulle relazioni padre-figlio Le grand voyage di Ismaël Ferroukhi, il film franco-libanese Dans les champs de bataille di Danielle Arbid , oltre che Clean [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Olivier Assayas.
Anche l'Asia sarà protagonista con Holy Lola e Chok Dee di Xavier Durringer. il pubblico scoprirà in anteprima due adattamenti (Un fil à la patte di Michel Deville, da Feydeau, e Vipère au poing, ultima opera di Philippe de Broca, scomparso in dicembre) e tre film intimisti sulla provincia francese: Le silence di Orso Miret (girato in Corsica e interpretato da Mathieu Demy, figlio di Jacques), L'ennemi naturel di Pierre-Erwan Guillaume (une inchiesta filmata in bretagna) e Adieu di Arnaud des Pallières.
L'evento è organizzato dall'ambasciata francese e dall'ufficio del cinema.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy