email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Belgio

Versus e una nuova generazione di cineasti

di 

Quando si domanda a Jacques-Henri Bronckart (leggi l'intervista) se Versus Productions diventerà un nome, sorride e risponde: "Sì, forse, sì". Fondata nel 1999 dai due fratelli (Olivier Bronckart è produttore esecutivo Films du Fleuve), Versus ha annunciato fin dall'inizio le proprie ambizioni: "La volontà di lavorare con i registi delle nostre generazioni, delle persone con le quali condividere non solo la produzione di un film ma anche delle relazioni d'amicizia" spiega Jacques-Henri. Dopo aver prodotto un certo numero di documentari e cortometraggi, Versus si lancia ora nella fiction: "L'obiettivo è di portare questi registi con noi nel mondo del lungometraggio".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Le prime due esperienze sono riuscite. Coprodotto con Francia, Libano e Germania, Dans les Champs de Bataille [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, primo film di finzione della documentarista di origine libanese Danielle Arbid, è passato da molti festival vincendo il Prix Europa Cinéma 2004 a Cannes. Quanto al primo film di Bouli Lanners, Ultranova [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bouli Lanners
scheda film
]
, è stato selezionato al Panorama della Berlinale 2004 dove ha vinto il premio CICAE.

Versus oggi moltiplica i progetti. Olivier Masset-Depasse ha appena terminato le riprese del suo primo film (leggi l'intervista e il reportage sul set di Cages [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Micha Wald, dopo Alice et moi (premiato tra gli altri alla Semaine de la Critique nel 2004 e a Locarno) inizierà le riprese di Voleurs de chevaux [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
nel marzo del 2006 e già sta lavorando alla scrittura del prossimo, Simon Konianski. Thomas de Thiers, il cui film Des plumes dans la tête [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
era andato alla Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2003, raggiunge la banda di Versus con Déluge, attualmente in fase di sviluppo. Da segnalare anche le coproduzioni minoritarie con la Francia: Black Box di Fabrice Génestal e Indigènes di Rachid Bouchareb, coerenti con la linea editoriale di Versus : "voglia di cinema, di cinema contemporaneo e in presa diretta col mondo di oggi e con chi si interroga".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy