email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Bulgaria

A Sofia il grande cinema europeo

di 

A Sofia il grande cinema europeo

Sarà Il figlio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luc & Jean-Pierre Dardenne
scheda film
]
dei fratelli Dardenne, Palma d'Oro a Cannes, ad aprire stasera il Sofia International Film Festival, una delle più prestigiose rassegne dell'est europeo.

I registi belgi saranno ospiti del festival assieme ad altri cineasti come Volker Schloendorff, Bent Hamer, Craig Lucas, Alexey Fedorchenko, Jan Cvitkovic, Isabelle Stever, Karen Shakhnazarov. Sir Alan Parker, a cui è dedicata una retrospettiva, è atteso per partecipare alla Cerimonia di chiusura, il 19 marzo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

I tredici film in competizione saranno giudicati dal critico russo Andrei Plakhov, presidente di Fipresci (federazione internazionale dei critici cinematografici); i filmaker bulgari Nikolai Volev e Zlatina Russeva; Claudia M. Landsberger, presidente di European Film Promotion; il regista dublinese Lenny Abrahamson.

Quasi tutti europee le pellicole in concorso, tra cui citiamo Angel's Fall (Turchia-Grecia) di Semih Kaplanoglu; Contact (Macedonia-Germania) dell'esordiente Sergej Stanojkovski; Doo Wop del francese David Lanzmann; Love Sick (Romania - Francia) di un altro esordiente, Tudor Giurgiu; Murk (Danimarca - Regno Unito) di Jannik Johansen; Seeds of Doubt del tedesco Samir Nasr; (Song of Songs [+leggi anche:
recensione
intervista: Gayle Griffiths
intervista: Josh Appignanesi
scheda film
]
dell'inglese John Appignanesi.

Numerosi gli omaggi e ricchissime le sezioni dedicate al cinema europeo e a quello bulgaro. Chiusura con il film di Fatih Akin, Crossing the Bridge: The Sound of Istanbul [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy