email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

KARLOVY VARY IIF Francia

Da Dumont a Besson: la produzione francese in vetrina

di 

Da Dumont a Besson: la produzione francese in vetrina

Nove produzioni maggioritarie francesi e cinque minoritarie sono ospiti delle varie sezioni del 41mo Festival di Karlovy Vary che prende il via oggi. Fino all’8 luglio, la manifestazione ceca offrirà un bello spaccato della cinematografia d’oltralpe a partire dal titolo in concorso: L'enfant d'une autre di Virginie Wagon (leggi l’articolo del 14 giugno) che ha registrato il 16 giugno il record di audience 2006 per una fiction trasmessa su Arte.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Nella "Sezione Orizzonti" che conta 38 lungometraggi in programma figurano cinque film francesi: Flandres [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Bruno Dumont (Grand Prix al Festival de Cannes - leggi l’articolo e l’intervista), Angel-A [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Luc Besson, Quatre étoiles [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Christian Vincent, Le temps des porte plumes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Daniel Duval e la coproduzione franco-belga La raison du plus faible [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lucas Belvaux (leggi l'intervista). Tra i film in programma ci sono anche quattro coproduzioni minoritarie : Les climats [+leggi anche:
trailer
intervista: Zeynep Ozbatur
scheda film
]
di Nuri Bilge Ceylan (Turquie, France), El Custodio [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rodrigo Moreno (Argentina, Germania, Francia), The Wild Blue Yonder [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
di Werner Herzog (Germania, Regno Unito, Francia – leggi l’articolo sulla proiezione alla Mostra 2005) e Family Law [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Daniel Burman (Argentina, Italia, Francia, Spagna).

Il primo lungometraggio choc 13 Tzameti [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fanny Saadi
intervista: Gela Babluani
scheda film
]
di Gela Babluani (leggi il Focus), premiato a Venezia e al Sundance sarà nella sezione "Another View" che ha selezionato 32 opere per la loro originalità. Tra queste, la coproduzione tra Ungheria, Autria e Francia Taxidermia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di György Pálfi. Quanto all’avenire del cinema europeo visto da "Variety Critics´Choice", ci sarà anche il francese De particulier à particulier [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Brice Cauvin (leggi l’intervista nel Dossier). E tra i sette film francesi sull’adolescenza presentati nella sezione "Visions of Seven - Youth through the Eyes of French Filmmakers" figurano due produzioni recenti: La première fois que j´ai eu 20 ans di Lorraine Lévy e Les amants réguliers [+leggi anche:
trailer
intervista: Philippe Garrel
scheda film
]
di Philippe Garrel (leggi l'intervista).

Da notare infine che la società parigina Celluloid Dreams (vendite, produzione e distribuzione) sarà protagonista di un evento speciale dedicato a sei film dell’artista d’avanguardia Matthew Barney.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy