email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

MERCATO Estonia

In 120 al Baltic Event

di 

Da ieri, circa 120 professionisti di cinema e tv, prevalentemente di Nord ed Est Europa, si sono incontrati a Tallinn per il Baltic Event, organizzato per la quinta volta nella capitale estone all’interno del Black Night Film Festival.

Il partecipanti— che includono i rivenditori Fortissimo, Nordisk, NonStop Sales, Sola Media, EastWest Film Distribution, Svensk Filmindustri, Bavaria Film International e Rezo Films International— discuteranno con produttori, distributori, reti televisive, fondi cinematografici nazionali e regionali e rappresentanti di festival i loro progetti, 12 dei quali già pre-selelezionati per il Baltic Event Co-Production Market, che si svolge oggi e domani. I progetti sono:

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Children of God di Dome Karukoski (Finlandia)
From Belgrade with Love di Bojan Vuletic (Serbia)
Jacko's Lodgers di Dato Janelidze (Georgia)
Kid & the Killer di Hannu Salonen (Estonia)
Little Moscow di Waldemar Krzystek (Polonia)
Little Robbers di Ivo Kalpenieks (Lettonia)
Margiris – Duke of Samogitia di Sharunas Bartas (Lituania)
Mutabor di Can Togay (Ungheria)
Symbiosis Project di Peter Modestij (Svezia)
Team di Alexey German (Russia)
The Unknown Woman di Mihail Pandoursky (Bulgaria)
Whistleblower di Karin Hård (Svezia)

Saranno inoltre presentati undici progetti baltici in produzione o post-produzione, fra i quali la co-produzione estone/russa/finlandese di Peter Simm, Georg (del valore di 2.1 milioni di euro) e il film lettone Defenders of Riga (2.2 milioni). I Baltic Event Screenings presenteranno altri sette nuovi film, come il successo dell’animazione estone Lotte from Gadgetville [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, ed il lituano You Am I, già proiettato nella sezione Un Certain Regard a Cannes.

Il Baltic Event— nuovo partner del programma di formazione EAVE— è supportato dall’Estonian Film Foundation, dal Ministero della Cultura estone, dal Cultural Endowment, da MEDIA Plus, da MEDIA Desk Estonia, e dal National Film Centre of Latvia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy