email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

DISTRIBUZIONE Francia

29 film europei nelle sale entro fine anno

di 

Il cinema tedesco sarà ben rappresentato nelle sale francesi tra la fine di agosto e il 28 dicembre 2007, molto più della produzione britannica e di quella italiana, mentre i lungometraggi scandinavi e spagnoli saranno ben pochi. I distributori francesi hanno programmato entro la fine dell'anno l'uscita di un totale di 29 produzioni europee non nazionali, rispetto ai 53 film del Vecchio Continente usciti durante lo stesso periodo del 2006 e i 26 lungometraggi dell'ultimo quadrimestre 2005.

La nouvelle vague romena la farà da protagonista il 29 agosto con la Palma d'Oro a Cannes 4 mesi, 3 settimane, 2 giorni [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Cristian Mungiu
intervista: Oleg Mutu
scheda film
]
di Cristian Mungiu (leggi l'articolo), che sarà lanciato nelle sale da Bac Films e Why Not Productions.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La rinascita del cinema tedesco in Francia cercherà invece conferma attraverso nove lungometraggi, tra cui il premiato a Cannes The Edge of Heaven [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Fatih Akin
intervista: Klaus Maeck
scheda film
]
di Fatih Akin (14 novembre – Pyramide). A seguire, Quattro minuti [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Chris Kraus (26 settembre – EuropaCorp Distribution), The Counterfeiters di Stefan Ruzowitzky (14 novembre – Rezo Films), Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Valeska Grisebach (3 ottobre – Bodega Films), Hounds [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Ann-Kristin Reyels (a novembre, senza data – ASC Distribution), la coproduzione franco-tedesca Ulzhan di Volker Schlöndorff (5 dicembre – Rezo Films) e Il pappagallo rosso di Dominik Graf (a dicembre, senza data – CTV International), senza dimenticare i film d'animazione The Three Robbers de Hayo Freitag (19 dicembre – Gebeka Films) e Le avventure del principe Ahmed (5 dicembre – Carlotta Films).

Sei film britannici sbarcheranno nelle sale: il 26 settembre sarà la volta dell'apprezzatissimo This is England di Shane Meadows (Ad Vitam) e di Control dell'olandese Anton Corbijn (La Fabrique de Films), vincitore del Label Europa Cinemas all'ultima Quinzaine des réalisateurs cannense; a seguire, Jane di Julian Jarrold (17 ottobre – La Fabrique de Films), il documentario My Enemy's Enemy di Kevin MacDonald (7 novembre – Wild Bunch Distribution), The Golden Age di Shekhar Kapur (12 dicembre – StudioCanal) e Penelope di Mark Palansky (19 dicembre – ARP Sélection).

Il cinema italiano conta tre film in uscita, firmati da registi rinomati tra cui Mio fratello è figlio unico [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Daniele Luchetti
intervista: Riccardo Tozzi
scheda film
]
di Daniele Luchetti (12 settembre – Studio Canal), visto a Cannes al Certain Regard (leggi l’intervista al regista). Arriveranno sugli schermi anche Il regista di matrimoni di Marco Bellocchio (22 agosto – Films sans frontières) e La sconosciuta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Giuseppe Tornatore (a novembre, senza data – Alexart/Wysios/LBE). Va ad aggiungersi, inoltre, la coproduzione italo-franco-britannico-slovacco-tunisina The Last Legion [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Doug Lefler (19 settembre – Quinta Communications).

Le coproduzioni europee saranno della partita con Nightwatching [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Peter Greenaway (a dicembre, senza data – Bac Films), mentre il cinema spagnolo conterà un solo film, La leyenda del tiempo di Isaki Lacuesta (a novembre, senza data – Colifilms Distribution). Il cinema scandinavo sarà rappresentato da Soap [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lars Bredo Rahbek
intervista: Pernille Fischer Christensen
scheda film
]
della danese Pernille Fischer Christensen (26 settembre – Equation) e You, the Living [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pernilla Sandström
intervista: Roy Andersson
scheda film
]
dello svedese Roy Andersson (31 ottobre – Les Films du Losange). E i cinefili potranno vedere sul grande schermo due film di Cannes 2006 : White Palms dell'ungherese Szabolcs Hadju (a novembre, senza data – Epicentre Films) e Colossal Youth [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del portoghese Pedro Costa (a ottobre, senza data – Equation). Da segnalare, infine, la coproduzione franco-belgo-lussemburghese J’aurais voulu être un danseur di Alain Berliner (29 agosto – Eurozoom) e quella franco-belga Cow Boy di Benoît Mariage con Benoît Poelvoorde (5 dicembre – UGC), oltre alla romeno-franco-italiana Youth Without Youth [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'americano Francis Ford Coppola (a novembre, senza data – Pathé).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy