email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Germania

Reclaim Your Brain in concorso a San Sebastian

di 

Otto produzioni e co-produzioni tedesca saranno presenti quest'anno alla 55ma edizione del San Sebastian International Film Festival (20-29 settembre). Il film tedesco Reclaim Your Brain [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Hans Weingartner sarà in corsa per la Golden Shell nel Concorso ufficiale. Il film narra la storia del produttore televisivo Rainer, che ha raggiunto il successo grazie ad un programma tv stupido e volgare e sembra ormai avere tutto: denaro, un attico lussuoso, un'auto costosa e una bella ragazza. Un giorno però incontra Pegah e si unisce ad una banda di outsider disoccupati che lo spinge a pensare di cambiare la società attraverso la televisione. Rainer decide di combattere per questo.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

La coproduzione Matar a Todos di Esteban Schroeder (Argentina/Cile/Uruguay/Germania) sarà anch'essa presentata.

Il documentario Earth di Alastair Fothergill e Mark Linfield (Germania/Regno Unito) è stato invitato nella selezione ufficiale, ma fuori concorso.

The Calling Game di Felix Randau è inserito nella sezione Zabaltegi/New Directors, dedicata a nuovi film di giovani registi. La pellicola narra la storia di una giovane donna disperata che cerca calore umano e affetto chiamando sconosciuti e attirando la loro attenzione fingendosi una bambina malata terminale. Quando, però, stringe una blanda amicizia con una delle sue vittime, le cose lentamente cambiano.

La retrospettiva tematica Cold Fever è dedicata quest'anno al nuovo cinema nordico e propone quattro co-produzioni tedesche: Cold Fever di Fridrik Fridriksson (Islanda/Norvegia/Germania/Regno Unito), Cold Light di Hilmar Oddson (Svezia/Danimarca/Germania), Daybreak di Bjoern Runge (Islanda/Stati Uniti/Danimarca/Germania/Giappone) e Kristin Lavranasdatter di Liv Ullmann (Germania/Norvegia/Svezia).

Volker Schloendorff sarà presentato con il Premio Bravo dei vescovi spagnoli nel corso del festival col suo The Ninth Day.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy