email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Germania

L'imbarazzo della scelta

di 

L'estate si chiude all'insegna della varietà, con dieci nuovi titoli nelle sale, tra cui sette produzioni europee (di cui due coproduzioni), un solo titolo interamente americano, un film giapponese e il dramma russo Franz + Polina di Mikhail Segal (distr. Za Film).

Il cinema tedesco propone tre film di tre generi differenti. La commedia Kein Bund für's Leben di Granz Henman, una produzione Wiedemann & Berg distribuita da Constantin, racconta la storia di un liceale chiamato suo malgrado a fare il servizio militare, che scopre le assurdità dell'esercito e della sua gerarchia, ma anche ciò che significa essere un buon soldato. Novapool lancia il dramma eponimo Karger, opera prima di Elke Hauck, premiato all'ultimo Festival Max Ophüls. Questo titolo, prodotto a Berlino da ö-Filmproduktion Löprich & Schlösser GmbH, appartiene al genere tipicamente tedesco dell'"Heimatfilm": in uno stile semi-documentaristico, Hauck racconta di Karger, operaio metallurgico della Sassonia, che si vede costretto a lasciare il lavoro, la famiglia, il suo villaggio e andare verso l'ignoto. RealFiction propone dal canto suo il documentario Thomas Harlan - Wandersplitter di Christoph Hübner, biografia del figlio di un nazista che parte per l'URSS per poi tornare con rimpianti ed esperienze da condividere attraverso l'arte.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La novità europea della settimana è indubbiamente il film britannico Hallam Foe [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di David Mackenzie, premiato all'ultima Berlinale. Quest'ode alla giovinezza, interpretata da Jamie Bell (Billy Elliot), è distribuita da Prokino, mentre Kool distribuisce il documentario svizzero Hippie Masala, dove Ulrich Grossenbacher e Damaris Lüthi evocano la generazione dei sessantottini e la loro attrazione per l'India.

Il pubblico tedesco potrà scoprire anche la coproduzione anglo-franco-americana The Last Legion, con Colin Firth e Ben Kingsley (distr. Tobis), e il film dell'orrore anglo-americano 28 Weeks Later [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, seguito del film di Danny Boyle 28 Days Later (2002) con Cillian Murphy, diretto dallo spagnolo Juan Carlos Fresnadillo e interpretato da Robert Carlyle (distr. Fox).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy