email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FINANZIAMENTI Francia

Anticipi sugli incassi: il CNC stanzia 3,24 milioni di euro per nove film

di 

La direttrice generale del Centro Nazionale della Cinematografia (CNC), Véronique Cayla, ha confermato l’attribuzione di 3,24 milioni di euro in anticipi sugli incassi a nove film, di cui otto non ancora realizzati. Tra i film beneficiari di 400 000 euro figurano Bancs publics, Versailles rive droite di Bruno Podalydès, ultima parte della trilogia iniziata con il cortometraggio Versailles rive gauche (César nel 1993) e proseguita con Dieu seul me voit (Versailles-chantiers) (lungometraggio che ha valso un César 1999 per la migliore opera prima). Il cineasta, che ha in seguito girato Liberté-Oléron, The Mystery of the yellow Room e Perfume of the Lady in Black [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Bruno Podalydès
intervista: Pascal Caucheteux
scheda film
]
(leggere il Focus), ha riunito per il suo nuovo progetto un gran cast (di cui il regista stesso fa parte), in cui figurano il fratello Denis Podalydès, Jean-Noël Brouté, Michel Vuillermoz, Emmanuelle Devos, Olivier Gourmet, Mathieu Amalric, Pierre Arditi, Sabine Azéma, Chiara Mastroianni, Josiane Balasko e Florence Muller.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il CNC ha attribuito inoltre 500 000 euro al nuovo progetto del cineasta cambogiano Rithy Panh, l’adattamento di Un barrage contre le Pacifique di Marguerite Duras prodotto da CDP. Panh è stato selezionato varie volte a Cannes per i suoi lungometraggi (Les Gens de la rizière en compétition en 1994) e i suoi documentari (S-21, la machine de mort Khmère rouge et Les artistes du théâtre brûlé fuori competizione nel 2003 e nel 2005).

300 000 euro sono andati ai fratelli belgiJean-Pierre e Luc Dardenne per Le silence de Lorna (coprodotto con i francesi di Archipel 35), che ha beneficiato di un sostegno da parte di Eurimages e Arte France Cinéma, mentre Versailles di Pierre Schoeller (produzione Les Films Pelléas) ha ottenuto 440 000 euro. Da parte sua, Khamsa, realizzato dall’habitué dei festival Karim Dridi, (prodotto da Mirak Films con il sostegno di ARTE) ha ricevuto 430 000 euro, mentre Not before and not after del lituano Sharunas Bartas (produzione Lazennec & Associés), la cui ultima opera è stata presentata alla Quinzaine des réalisateurs nel 2005, beneficierà di 280 000 euro. Ma il cinema d’animazione non è stato dimenticato: Les Lascars di Albert Pereira Lazaro e Emmanuel Klotz (produzione Millimages) ha ottenuto 380 000 euro.

Infine, Château-Rouge Production festeggia i suoi 440 000 euro di anticipi per la produzione del primo lungometraggio di Emmanuel Parraud, Avant poste, che percorre le disavventure di un educatore di periferia confrontato a dei giovani in difficoltà, oltre ad una seconda somma, questa volta di 70 000euro, destinata ad un film già realizzato, la coproduzione franco-spagnola Dans la ville de Sylvia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di José Luis Guerin (leggere l’intervista), già presentato in competizione ufficiale all’ultima Mostra di Venezia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy