email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE Ungheria

Vento in poppa per l'animazione magiara

di 

Emerso nel 2005 con The District di Áron Gauder, successo al box-office magiaro e pluripremiato all'estero, il cinema d'animazione ungherese prepara uno sbarco in forze sugli schermi di fine 2007-inizio 2008 con tre lungometraggi. Dopo l'uscita di Egon & Dönci giovedì scorso, il 20 dicembre sarà la volta di Cat City 2 e a febbraio di Little Vuk (A Fox’s Tale).

Primo lungometraggio diretto da Ádám Magyar, Egon & Dönci è distribuito dal 29 novembre da HungariCom in 33 copie. Prodotto da Taxfree Film per un budget di 460 000 €, questo film in 3D ha come protagonisti due amici che vivono in un altro pianeta e ricevono un messaggio dagli uomini. Desiderosi di scoprire la Terra, i due, che comunicano tra loro a gesti, si lanciano nella costruzione di una nave spaziale e partono per un lungo viaggio d'esplorazione del sistema solare, pieno di avventure.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Seguito del primo film che fu un enorme successo al box-office ungherese nel 1986, Cat City 2 di Béla Ternovszky sarà lanciato sugli schermi ungheresi per le feste natalizie da Budapest Film. Prodotto da Eszter Salamon e Szilárd Varga per Szerep Productions, questo film in 2D ha beneficiato di un budget di 2,4 M€. Nel primo episodio, il cane robot Cat Catcher aveva riportato la pace tra gatti e topi, ora una tribù di gatti ribelli della giungla africana intende tornare a una situazione più naturale e conflittuale.

In uscita a febbraio 2008 da Budapest Film, anche Little Vuk (A Fox’s Tale) di György Gát e János Uzsák è il seguito di un altro grande successo dell'animazione magiara, Vuk: il cucciolo di volpe del celebre Attila Dargay (1981), al secondo posto nella classifica dei film ungheresi al box-office francese nel periodo 1993-2005. Prodotto in 3D da DYN Entertainment e FFH Budapest per un budget di 4,5 M€, il lungometraggio è venduto all'estero da Tritonfilm.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy