email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

USCITE Francia

Doillon e Iciar Bollain all'ombra di Disco

di 

Due giganti invadono oggi le sale francesi, con un'ampia distribuzione che lascia poco spazio agli altri 11 film in uscita. Il lungometraggio d'animazione americano Horton (distribuzione Twentieth Century Fox) cede, nonostante le sue 708 copie, la pole position alla commedia francese Disco (news) di Fabien Onteniente, lanciata da StudioCanal su 821 schermi. Reduce dal successo al box-office di Camping (5,48 milioni di entrate nel 2006), il regista ha riunito un cast d'eccezione (Emmanuelle Béart, Gérard Depardieu e il popolarissimo comico Franck Dubosc) per realizzare la sua "Febbre del sabato sera" con un budget di 18,73 M€, guidato da LGM Productions con il sostegno di TF1 Films Productions (2,6 M€ d’investimento in pre-acquisto e coproduzione), di Canal + e di Ciné Cinéma.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Ma la critica pende questa settimana a favore della coproduzione franco-belga Le premier venu [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jacques Doillon, molto apprezzata nella sezione Forum dell'ultima Berlinale. Interpretato da Clémentine Beaugrand, Gérald Thomassin e Guillaume Saurrel, il film naviga raffinatamente tra generi diversi ed è distribuito da Pyramide in 36 copie. Questa opera, il cui regista ha compiuto di recente 64 anni, è stata prodotta al 74 % dalla Francia e al 26 % dal Belgio per 1,47 M€ di budget, tra cui un anticipo sugli incassi del Centre National de la Cinématographie (CNC) e il sostegno di France 3 Cinéma.

Buona accoglienza anche per le tre donne detective di Mataharis della spagnola Iciar Bollain, che ha raccolto sei nomination agli ultimi Goya e del quale Haut et Court dispone 35 copie. Sbarca dalla Spagna, distribuito in 8 copie da Epicentre Films, anche 7 vírgenes di Alberto Rodriguez, valso a Juan Jose Ballesta il titolo di migliore attore a San Sebastian nel 2005. Da segnalare inoltre le 314 copie distribuite da Quinta Communications del lungometraggio d'animazione italiano Winx - Il segreto del regno perduto di Iginio Straffi, ma anche l'uscita di due produzioni francesi alternative, Urbi et Orbi di François Boutonnet (produzione Cinémaginaire, distribuzione Kalimago Films) e Les petits poucets di Thomas Bardinet (CP Produtions), e della coproduzione franco-italiana Sans état d'âme di Vincenzo Marano (distribuzione Les Films de l’Astre). Quanto ai documentari, escono lo svizzero Retour à Gorée di Pierre-Yves Borgeaud e il francese Des Indes à la planète Mars del duo Christian Merlhiot - Matthieu Orléan.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy