email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES Semaine de la Critique / Bosnia-Erzegovina

Il vento balcanico spazza la Croisette

di 

Il vento balcanico spazza la Croisette

Snow [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, debutto dietro la macchina da presa di Aida Begic, è stato presentato in anteprima mondiale alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes. Come Il segreto di Esma [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Barbara Albert
intervista: Jasmila Zbanic
scheda film
]
, esordio della sua collega alla Sarajevo Film School Jasmila Zbanic, e Orso d'Oro a Berlino nel 2006, il film narra i dolori delle donne in un paese che cerca di affrontare il suo recente e violento passato.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

1997: nel villaggio di Slavno, quasi completamente distrutto, sei donne, quattro ragazze, un anziano ed un bambino muto cercano di sopravvivere vendendo marmellata. Il resto della famiglia è stato portato via dalla guerra, e le ferite sono ancora fresche, e molto profonde. Quando due sconosciuti arrivano nel villaggio con una proposta per i suoi abitanti, e restano bloccati dal maltempo autunnale, un evento inatteso cambia i rapporti fra visitatori e paesani.

Begic, che ha utilizzato cast e troupe di esordienti (ad eccezione dell'ottimo Emir Hadzihafizbegovic nel ruolo dell'anziano), ha realizzato un lungometraggio che narra un tema familiare al cinema balcanico da un punto di vista nuovo e con grande energia, reso notevole dal lavoro del direttore della fotografia Erol Zubcevic e dell'attrice Zana Marjanovic.

"In guerra, quando manca anche il minimo per vivere, il cibo o l'acqua, si cominciano a vedere le cose in maniera diversa", ha dichiarato Begic, studentessa proprio durante gli anni del conflitto. "Può sembrare sin troppo romantico insistere sul fatto che la ricerca della verità e della libertà abbia un valore, ma se non ce lo ricorda l'arte chi deve farlo?"

Il film è stato prodotto da Mamafilm (Sarajevo) in co-produzione con la tedesca Rohfilm, la francese Les Films de l'Après-midi ed un partner iraniano. La pellicola sarà distribuita in Francia da Pyramide, che si occupa anche delle vendite internazionali.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy