email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2008 Premi / Italia

Gomorra e Il Divo, due film nati dallo stesso ventre

di 

Gomorra e Il Divo, due film nati dallo stesso ventre

Al suo sesto film e alla prima partecipazione al concorso ufficiale del Festival di Cannes, il quarantenne romano Matteo Garrone si è visto aggiudicare il Gran Premio della Giuria per un film, Gomorra [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Domenico Procacci
intervista: Jean Labadie
intervista: Matteo Garrone
scheda film
]
, che rappresentava una vera scommessa, considerata la ricchezza e complessità del best seller omonimo da cui è tratto (l'autore del romanzo-inchiesta sulla camorra, Roberto Saviano, è cosceneggiatore).

Il suo primo film, Terra di mezzo, premio speciale della giuria al festival di Torino, è del 1996. Seguono Ospiti (1998); Estate romana (2000); L'imbalsamatore, che nel 2002 è selezionato alla Quinzaine des réalisateurs, la sua opera migliore fino all'arrivo di Gomorra; infine Primo amore in competizione nel 2004 alla Berlinale.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Paolo Sorrentino, nato 38 anni fa a Napoli, ha invece tentato la scalata alla palma d'oro per due volte: nel 2004 con Le conseguenze dell'amore e nel 2006 con L'amico di famiglia. Oggi il suo talento è stato riconosciuto a Cannes con il Premio della Giuria per Il Divo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicola Giuliano
intervista: Paolo Sorrentino
intervista: Philippe Desandre
scheda film
]
.

Il membro italiano della giuria, l'attore e regista Sergio Castellitto, al termine della premiazione ha parlato di "due film gemelli, nati dallo stesso ventre. Entrambi su quello che si nasconde non dietro una dittatura o una tirannia, ma dietro una democrazia nel cuore dell'Europa". Due premi importanti che dissolvono le nuvole sopra al cinema d'autore italiano.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy