email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2008 Orizzonti

I nobili intenti di PA-RA-DA

di 

I nobili intenti di PA-RA-DA

Non basterà a placare le polemiche del quotidiano tedesco ‘Der Spiegel’ (che nei giorni scorsi ha accusato la Mostra di protezionismo), ma il dato è comunque significativo: qui a Venezia sono almeno tre, senza contare i documentari, i film italiani girati in lingua straniera, e quindi destinati a uscire sul mercato locale in versione “non originale”.

Il primo, PA-RA-DA [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, apre oggi la sezione Orizzonti. L’ha diretto Marco Pontecorvo, figlio del mitico Gillo de La battaglia di Algeri, e apprezzato direttore della fotografia per maestri come Francesco Rosi (La tregua) e Michelangelo Antonioni (Eros).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Girato per nove settimane a Bucarest – con una trasferta a Parigi, all’ombra del Beaubourg – il film ricostruisce l’avventura umana (e umanitaria) di Miloud Oukili, il clown franco-algerino che all’inizio degli anni Novanta s’impegnò a salvare bambini e ragazzi di strada della capitale rumena dal loro destino di droga e prostituzione.

Miloud, allora ventenne (presente al Lido in segno di approvazione per il biopic), è interpretato dal francese Jalil Lespert, non nuovo a ruoli socialmente impegnati: “Il nostro è un mestiere straordinario, quando ci permette di far riflettere gli spettatori su temi importanti”.

Fotografato in 16mm da Vincenzo Carpineta (“per avvicinarci con maggiore libertà ai giovani protagonisti, ma senza l’invadenza del digitale e mantenendo la magia del cinema”, spiega il regista), il film ha colpito ieri la platea degli accreditati. Merito, probabilmente, dei nobili intenti più che dei meriti d’una sceneggiatura sin troppo agiografica, e di una messa in scena di passo talvolta televisivo.

La commozione, comunque, non mancherà di coinvolgere anche gli spettatori: dando così ragione a Pontecorvo, che ha sempre creduto “nell’appeal commerciale del film, che per la sua umanità può piacere al pubblico”.

Prodotto da Panorama Films in collaborazione con Rai Cinema e il contributo del MiBAC, per un budget di 2,4mln di euro (coperti al 20% dalla francese Yalla Films e al 10% dalla rumena Domino Film), PA-RA-DA uscirà in Italia (doppiato) il prossimo 19 settembre, distribuito da 01. Le vendite internazionali sono curate da Beta Film.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.