email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FESTIVAL Francia

Il cinema mediterraneo a Montpellier

di 

Il divertente ed esplosivo Il divo [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Nicola Giuliano
intervista: Paolo Sorrentino
intervista: Philippe Desandre
scheda film
]
dell'italiano Paolo Sorrentino (premio della Giuria a Cannes, nelle sale francesi il prossimo 31 dicembre distribuito da Studio Canal), apre questa sera il 30mo Festival del Cinema Mediterraneo di Montpellier. La manifestazione offrirà fino al 2 novembre un panorama completo della produzione di paesi solitamente poco rappresentati nelle sale francesi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

In concorso figurano 11 lungometraggi, tra cui il film selezionato a Venezia Pranzo di ferragosto [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'italiano Gianni di Gregorio (distribuzione Le Pacte il 18 marzo 2009), la coproduzione franco-tunisina Le Chant des mariées [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Karin Albou (distr. Pyramide il 17 dicembre), Change del romeno Nicolae Margineanu, Un novio para Yasmina [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Irene Cardona (Spagna/Marocco), Kino Lika [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Dalibor Matanic (Croazia/Bosnia-Erzegovina) e la coproduzione serbo-bosniaca The Tour di Goran Markovic, senza dimenticare il film premiato a Cannes Three Monkeys [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Zeynep Ozbatur
scheda film
]
del turco Nuri Bilge Ceylan.

Nel ricco programma di anteprime si distinguono Magic Mirror di Manoel de Oliveira (distribuzione Les Films du Paradoxe il 7 gennaio) e tre titoli francesi: Mesrine: l'ennemi public n°1 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean-François Richet (in uscita il 19 novembre - Pathé), La Différence, c'est que c'est pas pareil [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Pascal Laëthier e la coproduzione franco-italiana 8th Wonderland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jean Mach e Nicolas Alberny (in uscita il 25 febbraio - Help Distribution).

Diversi lungometraggi arrivano direttamente dalla Croisette, come Birdsong dello spagnolo Albert Serra, la coproduzione franco-libanese Je veux voir [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del duo Joana Hadjithomas - Khalil Joreige (in uscita il 3 dicembre – Shellac Distribution), Our Beloved Month Of August [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del portoghese Miguel Gomes e Boogie [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Dragos Vîlcu
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
del romeno Radu Muntean.

La Spagna domina la sezione Panorama con sei film: Barcelona (un mapa) di Ventura Pons, El patio de mi cárcel [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Belén Macías, Retratando di Orlando Bosch, Casual Day di Max Lemcke, Under the Snow del duo Candela Figueira - Maitena Muruzabal e Raphaël di Xavier Bermúdez. Presenti anche la Grecia con Correction di Thanos Anastopoulos, la Slovenia con Forever [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Damjan Kozole, il Portogallo con The Lovebirds di Bruno de Almeida e la Croazia con Play Me a Love Song di Goran Kulenovic.

L'Italia, invece, presenta tre titoli: Lezioni di cioccolato [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Claudio Cupellini, Il primo giorno d'inverno di Mirko Locatelli e Mar nero [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Federico Bondi (coproduzione con Romania e Francia). Da segnalare anche My Marlon and Brando di Hüseyin Karabey (Turchia/Paesi Bassi/Regno Unito).

Il festival di Montpellier, che propone anche documentari, film sperimentali e cortometraggi, renderà omaggio quest'anno ai fratelli Paolo e Vittorio Taviani con la proiezione di 15 film, al regista francese Philippe Faucon (11 lungometraggi) e allo spagnolo Jaime Camino.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy